La prasseologia misesiana applicata alla criminologia

Il video proposto in calce inaugura la produzione audiovideo dell’associazione Ludwig von Mises Italia, a cui da oggi si intende dare cadenza settimanale. Essa si comporrà di video della durata compresa tra i pochi minuti e l’ora, conterrà interviste e conferenze oltre a vere e proprie lezioni in tema di teoria economica. Dei contenuti più brevi e ricchi di animazioni grafiche, inoltre, si fornirà una versione doppiata in italiano anziché la classica sottotitolatura, in modo da renderne più agevole la comprensione ai lettori.

Nonostante la pubblicazione odierna sia sicuramente impegnativa, per durata ed argomento trattato, costituisce tuttavia un esempio tra i meglio esposti di applicazione del metodo aprioristico deduttivo e del concetto di azione umana al di fuori del campo prettamente economico.
Nell’esposizione del Prof. Renaud Fillieule troviamo infatti non soltanto una convincente spiegazione del fenomeno criminale secondo la prospettiva prasseologica misesiana, ma apprendiamo anche come diverse recenti teorie sociologiche in quell’ambito aderiscano ai principi di tale visione, sebbene spesso ad insaputa degli scienziati che le hanno sviluppate.

Ciò che si ricava dalla visione di questa conferenza è niente di meno dell’universalità dei fondamenti del pensiero misesiano per quel che riguarda il campo delle scienze sociali.
Volendo concludere con le parole di Renaud Fillieule stesso, riferite a Ludwig von Mises:

egli ha meritato pienamente la nostra ammirazione in quanto eccellente scienziato, grande epistemologo e combattente in prima linea per la libertà