Cripto-anarchia ed imprenditoria libertaria – Capitolo 3: L’applicazione al soldo della libertà

Senza dubbio il più grande esempio di comunità libera che può essere creata utilizzando la crittografia è Bitcoin, la moneta digitale inventata da Satoshi Nakamoto, la cui vera identità rimane sconosciuta. Bitcoin utilizza tutti i principi che ho descritto nei capitoli precedenti. Si basa su software libero e utilizza la crittografia a chiave pubblica per stabilire identità e garantire la validità dei messaggi inoltrati.

Bitcoin è un tipo di denaro digitale peer-to-peer, indipendente da banche e governo. Per una spiegazione dettagliata di come funziona Bitcoin, il paper originale di Satoshi è molto facile da comprendere. Ogni persona ha uno o più wallet contenenti la chiave pubblica. Il software di Bitcoin può costruire messaggi firmati dalla chiave privata di un wallet, il quale dice che una certa quantità di bitcoin viene trasferita ad un altro wallet.

La storia di tutte le transazioni di bitcoin è memorizzata in una banca dati accessibile al pubblico chiamata blockchain. Essa è duplicata su molti computer. La quantità di bitcoin che contiene un wallet è conosciuta leggendo la blockchain. E’ così che Bitcoin utilizza il sistema di reputazione che ho descritto in precedenza. La storia precedente del wallet determina di cosa è capace. Se vengono spesi tutti i bitcoin al suo interno, non se ne possono spendere di più.

Pertanto, la crittografia assicura che i bitcoin si comportino come merci fisiche scarse, anche se sono semplicemente cifre in un computer. Nessun nuovo bitcoin può essere creato, perché non potrebbero essere ricondotti ad una storia valida nella blockchain. Le transazioni non possono essere contraffatte perché richiedono una firma digitale da parte del portafoglio che li spende.

La blockchain viene generata da un processo progettato per garantire che vi sia sempre un consenso nella storia delle transazioni. La preoccupazione è che è possibile realizzare due o più operazioni che sono singolarmente valide, ma che sono incompatibili tra di loro. Per esempio, supponiamo che qualcuno abbia almeno un bitcoin, ma meno di due, e performi due operazioni in cui spende contemporaneamente un bitcoin in entrambe. Tutti devono accordarsi su quale operazione vada accettata e quale rifiutata.

Questo viene fatto rendendo più difficile la generazione dei blocchi, richiedendo la loro conformazione a certe regole arbitrarie. In cambio di spese di transazione e bitcoin senza proprietari, le persone cercano con i loro computer di generare nuovi blocchi. Una volta che viene creato, ha la priorità ed è difficile produrre un blocco concorrente. Il creatore del blocco decide quali operazioni ci debbano finire dentro. Al crescere della blockchain, diventa esponenzialmente più difficile produrre una catena concorrente che si dirami in un dato momento nel passato.

Bitcoin non è anonimo come si potrebbe desiderare. Anche se non si può dimostrare chi possieda un dato wallet, è possibile scansionare la blockchain per cercare indizi su come collegare un wallet ad una persona. Questo è lo svantaggio più significativo di Bitcoin. Tuttavia, un eventuale aggioranamento chiamato Zerocoin consentirebbe un notevole miglioramento dell’anonimato.

C’è disputa tra gli economisti Austriaci se Bitcoin sia realmente adatto, o anche possibile, come denaro. Tuttavia, i critici di Bitcoin sono semplicemente ignoranti. Il loro amore per l’oro supera la loro oggettività. Non tenterò un’analisi economica di Bitcoin, ma gli scrittori Austriaci come Peter Šurda e Konrad Graf hanno dimostrato con grande chiarezza che Bitcoin è perfettamente buono come moneta, e non verrebbe violata alcuna legge economica se dovesse diventare denaro.

 

Andare oltre

Bitcoin è un enorme miglioramento rispetto a PayPal, alle carte di credito, alle banche, ed è persino superiore all’oro in molti modi. Può essere teletrasportato immediatamente in qualsiasi parte del mondo senza fare affidamento su qualsiasi istituzione diversa da un network di computer. Un wallet, adeguatamente protetto, non può essere rubato. Le banche sono obsolete. E’ più difficile creare nuovi Bitcoin che creare oro. Sarebbe possibile creare una macchina che sforni oro con reazioni nucleari. Sarebbe molto più difficile convincere la comunità Bitcoin ad accettare un cambiamento del loro software che permetterebbe l’inflazionamento della valuta. Bitcoin è potenzialmente, e credo molto probabilmente, una delle più grandi invenzioni della storia. Combatte esattamente dalla parte dei libertari.

Se Bitcoin diventerà denaro, il controllo del governo sulla moneta finirà. Non ci saranno più banche con cui gli stati potranno entrare in collusione. L’età oscura dell’inflazione sarà finita. Anche se Bitcoin ha solo quattro anni, ha già scosso i mercati mondiali. Quasi tutto ciò che viene venduto online può essere acquistato con i bitcoin. Gli argentini e gli iraniani li usano per sfuggire ai controlli sui capitali. I regolatori degli Stati Uniti sono apertamente derisi in televisione quando dicono di volerli regolamentare. La sua crescita è già sorprendente, e nel tempo diventerà solo più utile. E’ come il Blob. Nessuno può fermarlo.

Il mercato nero sta fiorendo ad un livello che sarebbe sembrato impossibile pochi anni fa. Facendo affidamento su Bitcoin e Tor, il sito Silk Road ospita un mercato di contrabbando. Non deve nascondere la sua esistenza. Questo sito rimane aperto sfidando la guerra alla droga. Lo stato non può scoprire dove è ospitato. Il suo conto in banca non può essere congelato.

Questo è il mondo in cui viviamo, e Bitcoin lo sta cambiando. Sfida lo status quo di tutto il mondo. Questo è ciò che è possibile con la crittografia. Eppure Bitcoin è solo un’applicazione di quello che ho descritto nel Capitolo 1. Bitcoin non è solo un forum online con emoticon segrete o qualcosa del genere. Si tratta di una comunità costituita da vita reale e di una merce reale, nonostante sia costruito su un protocollo di crittografia ed alcuni software che implementa. E’ possibile fare molto di più. Ogni comunità che si fonda sulla crittografia potrebbe essere potente come Bitcoin. Tutto quello che serve è una nuova applicazione.

La rete Bitcoin ci fornisce un esempio di legislazione libertaria. Il protocollo Bitcoin è una legge a cui bisogna conformarsi se si vuole interagire con la rete Bitcoin. In caso contrario, la rete non lo accetterà. Il suo autore non è un rappresentante eletto, ma un genio anonimo che ha semplicemente lasciato che la sua proposta venisse accettata.

In quanto a strategia libertaria, dovremmo convincere le persone ad utilizzare la crittografia. Potremmo farlo creando nuovi prodotti crittografici e facendo in modo che la gente li ami. Più le persone si abituano all’idea di una comunità crittografica, più la richiederanno. Più la otterranno, meno potenti saranno gli oppressori. Abbiamo bisogno di un mercato azionario della crittografia. Abbiamo bisogno di un sistema di crittografia per la risoluzione dei contratti. Abbiamo bisogno di un sistema di rating della crittografia. Abbiamo bisogno di un network della crittografia. Tutti questi sogni sono possibili, e tanti altri vanno oltre la mia immaginazione. Nessuno richiede la vittoria di elezioni, ma ognuno potrebbe cambiare il mondo.

L'articolo originale: http://themisescircle.org/blog/2013/05/29/crypto-anarchy-and-libertarian-entrepreneurship-chapter-iii/