Quando la leva militare aveva un senso

Oggi è ricomparsa l’idea di “leva militare” perché il Vice Premier Matteo Salvini è convinto che la Naja sia un buon motivo per imparare: “un po’ di educazione che mamma e papà non sono in grado di insegnarti”. Ebbene, io il militare di leva l’ho fatto con la Marina Militare e mi sono congedato con il grado di sergente. A quell’epoca fare il militare di leva aveva un senso per una serie di motivazioni:

  • la difesa dei confini

  • i comunisti che premevano sulle popolazioni per andare al potere

  • la NATO e la cortina di ferro

  • il terrorismo

  • e … molto altro ancora.

Dopo la caduta del muro di Berlino, 9 novembre 1989, la Naja non aveva più senso soprattutto per il nuovo corso dei paesi dell’est Europa che sfaldandosi, negli anni, diventarono tutti ex comunisti, guerre intestine e interne a parte. La leva venne abolita perché non c’erano più le ragioni per mantenere centinaia di migliaia di ragazzi senza uno scopo precipuo. La conclusione fu che con la legge Martino, 29 luglio 2004, la chiamata fu abolita.

Ritornando alle parole di Salvini, possiamo dire che un po’ di ragione ce l’ha, vedi i comportamenti ineducati di molti giovani e forse anche la mancanza di spirito di appartenenza alla Nazione e/o all’Europa. Se l’intento è quello di coinvolgere i giovani a partecipare alla vita “sociale” del Paese, suggerisco al Sen. Salvini, e a chi ne è preposto, di ripristinare la leva non presso le Forze Armate, ma con i Vigili del Fuoco, almeno loro le caserme le hanno. E’ un Corpo di sicuro interesse e ne troverebbero giovamento sia l’Italia sia i giovani. I Vigili del Fuoco, ai quali va tutto il nostro rispetto, si occupano del fuoco, dell’acqua, dell’aria e della terra tutti elementi della “ecologia” e di attualità e con questo “ingaggio” potremmo avere, in caso di calamità o urgenze in generale, persone già addestrate ad affrontare emergenze circoscritte o estese e per finire c’è sempre lo spirito di appartenenza che lega le persone ed il Corpo … e poi Vigili del Fuoco ineducati non li ho mai visti o conosciuti.