Intervista a Murad Mahmudov: La tesi definitiva a favore di Bitcoin

Anthony
Pompliano
: Va bene, ragazzi, sono qui con Murad. Faremo del
nostro meglio per creare un episodio podcast che diventi l’episodio
de facto che puoi inviare alle persone quando chiedono “Cos’è
BitCoin e perché è importante?” Quindi Murad, compito arduo di
fronte a noi, ma grazie per essere venuto.

Murad
Mahmudov
: Grazie per avermi ospitato, Anthony, piacere di essere
qui.

Pomp: Assolutamente. Va bene, quindi prima di
entrare in questo, passiamo attraverso il tuo background, e poi
possiamo saltare in tutto.

Murad: certo. Quindi sono originario
dell’Azerbaigian, fino a poco tempo fa era uno studente
internazionale qui in America. Entrato in BitCoin abbastanza
pesantemente dopo aver trascorso un semestre all’estero in Cina
durante la precedente bolla alla fine del 2013, all’inizio del 2014.
Molti degli scambi là dietro, come forse sapete, non avevano ancora
liquidità tremenda, e alcuni dei miei amici stranieri stavano
scambiando BitCoin P-to-P, portandolo in Cina, vendendolo eccetera.
Ho partecipato a un gruppo di raduni di Pechino, e da allora sono
stato nella tana del coniglio.

Murad: fatto una piccola pausa, come molti di
noi hanno, fino al 2015, e poi come il 2016, è tornato in questo
gioco. Ho lavorato brevemente in finanza e ora sto facendo diverse
cose inerenti il mondo cripto a tempo pieno.

Pomp: Assolutamente. Quindi iniziamo con la
domanda più semplice, giusto. Che cosa è Bitcoin?

Murad: Questa è una domanda molto buona, e un
BitCoin è qualcosa che può essere descritto con più di 100 diverse
definizioni. Molte persone discutono di quello che sono, ma per me
personalmente, BitCoin è innanzitutto una nuova forma di denaro. È
una nuova forma di pensare al denaro, immagazzinare denaro,
trasferire denaro e solo occuparsi, organizzare e comprendere il
denaro, e tutti i tipi di effetti finanziari di secondo ordine che ne
derivano.

Pomp: Assolutamente. Passiamo quindi ad alcuni
dei componenti principali di BitCoin. Ovviamente, è costruito su una
blockchain, e quindi è divisibile, è fungibile, sono tutte queste
cose. Quali sono le componenti importanti per te?

Murad: Blockchain è sicuramente uno dei
componenti. Un sacco di cose per la gente che è quello principale,
ma in realtà, questo è uno su quattro o cinque pezzi mobili
fondamentali. Non voglio dare il termine “blockchain” a
troppa legittimità in questo momento, perché è stato davvero
abusato, direi. Fino a questo punto, è diventato poco più che un
termine di marketing a questo punto. Voglio dire, non sono
affascinato dalla blockchain perché sono affascinato dalla
blockchain di BitCoin, ma come ho detto, ci sono molte parti mobili.

Murad: Un altro è la prova della funzione di
lavoro (Proof of Work)di BitCoin, e di come il timestamp e la
sicurezza entrano in gioco in questo senso. La governance di BitCoin,
in particolare, è molto unica e molto molto complessa e difficile da
capire, difficile da spiegare. Voglio solo sottolineare il fatto che
non è solo una valuta su una blockchain, è davvero molto molto
interdisciplinare, e fenomeni multi-variabili, in cui entrano in
gioco molte cose diverse e blockchain è solo una delle tante.

Pomp: Assolutamente, quindi entriamo nel campo
della Proof of Work. Come funziona, e perché è importante?

Murad: la prova del lavoro è molto importante
perché è la prima soluzione praticabile, a mio parere, al problema
della doppia spesa su larga scala. Come sappiamo, a partire dai primi
anni ’90 sono state create molte valute alternative e forme di denaro
alternative. Sfortunatamente, però, non hanno funzionato abbastanza
bene, perché la maggior parte di essi era centralizzata il più
delle volte, naturalmente.

Murad: quando qualcosa è centralizzato, è
molto facile da chiudere. Un privilegio di creare e controllare il
proprio denaro, per non parlare del monopolio su di esso, è qualcosa
che dà ai controller di quel sistema un’enorme quantità di potere,
probabilmente più di ogni altra cosa al mondo. Con BitCoin, la Proof
of Work, ancora una volta accoppiata a molte altre cose, consente al
sistema di essere sicuro e decentralizzato su larga scala, oltre a
permetterci di eseguire le registrazioni a tempo sul registro in un
sistema decentralizzato senza fiducia, o meglio ridotto alla maniera
minima.

Murad: il che consente a BitCoin, per la prima
volta, di essere un sistema monetario alternativo e una valuta
alternativa che è di diversi ordini di grandezza molto più
difficile da chiudere, censurare, fermare e manipolare, rispetto a
qualsiasi altro progetto di una simile varietà che è mai arrivata
in passato.

Pomp: Assolutamente. Quindi questa idea del
decentramento, giusto? In un mondo centralizzato, sia che si tratti
del sistema bancario tradizionale o di altri tentativi come DigiCash,
Hashcash, BeMoney, eccetera, le versioni centralizzate non hanno il
problema della doppia spesa, giusto? Quindi il problema della doppia
spesa è questa idea, se ho un dollaro USA, un dollaro fisico, e te
lo do, non ho più un dollaro che posso dare a nessun altro. Quindi
posso spendere quel dollaro solo una volta.

Pomp: In una valuta digitale, l’unità di
valore reale è un file digitale. Potrebbe essere copiato, e quindi
il problema che si è presentato dinanzi ai molti di questi primi
tentativi di costruire una moneta digitale, è stato il problema
della doppia spesa che hai descritto. Era lì che ti davo un’unità
di valore, un BitCoin, e quindi sarei in grado di inviare quella
stessa unità di valore a qualcun altro, quindi spenderlo due volte,
raddoppiandolo, giusto?

Murad: Giusto.

Pomp: La struttura blockchain è ciò che ha
risolto questo. Pensi che la soluzione di questo problema di doppia
spesa sia il motivo per cui BitCoin è stato in grado di prosperare
quando altri tentativi precedenti non lo hanno fatto, o pensi che sia
qualcos’altro?

Murad: Tecnicamente, le valute centralizzate e
i sistemi finanziari centralizzati hanno anche un problema di doppia
spesa. Tuttavia, per risolverlo, è necessario … dobbiamo riporre
la nostra fiducia in un partito centrale, in un’autorità
centralizzata, che spesso controlla le transazioni, controlla
l’insediamento, controlla l’emissione della valuta, controlla molte
cose diverse, giusto?

Murad: Satoshi, in uno dei suoi primi post
sulla mailing list cyberpunk, ha notato che le valute tradizionali
hanno diversi livelli di fiducia a cui devi essenzialmente cedere per
poter utilizzare il sistema. È necessario affidarsi alle banche
centrali per non diluire troppo la valuta. Devi fidarti delle banche
commerciali che lasceranno passare le tue transazioni, eccetera,
eccetera, eccetera.

Murad: La cosa incredibile con BitCoin è che,
ora in un modo molto particolare, Satoshi Nakamoto ha gestito, in un
modo molto elegante, unendo diverse innovazioni insieme, una delle
quali è la Proof of Work di Hashcash, insieme a una catena di
blocchi, così come molte altre cose sulle quali possiamo entrare,
per creare una moneta digitale in cui il problema della doppia spesa
sia risolto senza necessità di fidarsi. Ciò consente, come dice
Nick Zabos, che il sistema sia molto più socialmente scalabile di
qualsiasi altra cosa che abbiamo avuto prima. Molti antropologi hanno
sostenuto che espandendo la scalabilità sociale con varie tecnologie
che ci permettono di connetterci con quante più persone possibili,
in un modo in cui non dobbiamo fare affidamento su nessun singolo
partito, con sempre più invenzioni di questo tipo noi può davvero
allargare gli orizzonti del commercio e della civiltà umana in
generale.

Pomp: Assolutamente. Quei precedenti tentativi
in ​​questo caso o avevano mancanza di adozione o avevano
problemi tecnici. C’erano problemi che non potevano risolvere. Una
delle cose di cui spesso non si parla con BitCoin è la governance.
Tutti sono focalizzati sulla tecnologia stessa e su come viene
eseguita. Cosa c’è di così speciale nella governance di questa
moneta digitale?

Murad: la governance di BitCoin non è
formalmente definita, e direi che in un certo senso è una forza
piuttosto che una debolezza. Tecnicamente, la governance deve fare
molto con i processi di miglioramento di BitCoin, e come questi
vengono proposti, e come questi vengono riesaminati, in che modo
questi vengono aggiunti, eccetera. È un processo molto conservativo,
estremamente meticoloso, che considero un punto di forza. Un sacco di
persone pensano che, o si lamentano del fatto che BitCoin non si
evolve o BitCoin sia troppo lento.

Murad: Per me, quelle persone esibiscono
palesemente preferenza e impazienza. Penso che il boom delle monete
alt e il boom della ICO, un sacco anche del boom blockchain, abbia le
sue origini in parte a causa di ciò. I veri BitCoiners capiscono che
questo non è uno schema “diventa ricco” di sei anni, ma
può essere un progetto di 80 anni. È qualcosa che forse continuerà
fino alla fine delle nostre vite. Quindi ogni modifica al sistema
deve essere estremamente estremamente attenta.

Murad: Mi piace confrontarlo con un reattore
nucleare o un intervento chirurgico al cuore o una missione lunare,
perché c’è molto in gioco. 100 miliardi … già oltre 100 miliardi
di dollari, e potenzialmente qualche decina di miliardi di dollari un
giorno. Quindi questo … perché è un software, si presta alla
flessibilità. Questa malleabilità ci ha permesso di creare un
denaro che è più duro e solido dell’oro e, naturalmente, fiat. Ma
allo stesso tempo, questa malleabilità lo rende anche fragile in
molti altri modi.

Murad: Per questo, e precisamente perché è un
software, dobbiamo stare estremamente attenti. Ma il processo di
governance di BitCoin è quello che Pierre Rashad chiama una
governance di rete anarchica P-to-P. Il fatto che sia lento a
cambiare è qualcosa che rende BitCoin davvero molto, molto più
forte di qualsiasi altra cosa. La ragione numero uno, e posso dare
dozzine di ragioni, ma il motivo numero uno per cui le monete alt
sono molto, molto indietro rispetto a BitCoin è proprio perché sono
molto più centralizzate in termini relativi, e tutto è molto più
facile da cambiare.

Murad: le valute, prima di tutto, riguardano la
fiducia. Come mi piace dire ripetutamente, questi cripto-asset sono
diversi da come molte persone nel mondo del Venture Capital, di San
Francisco, in California, pensano a queste cose come piattaforme
software. Cercano di applicare a questa cosa i paradigmi tecnologici
degli ultimi 10 anni, ma per me è un fenomeno monetario. In termini
molto sciolti, mi piace descrivere queste cose come metalli monetari
digitali.

Murad: Per me, questa è probabilmente la
metafora più vicina per ora. Mi piace anche dire che non lo sono, il
confronto tra BitCoin e l’oro digitale è un eufemismo. Davvero
quello che è, sono le armi nucleari monetarie digitali. Perché se
riesci a scavare nel terzo e nel quarto ordine gli effetti teorici
del gioco che probabilmente si presenteranno quando questa cosa
diventerà un po’ più grande, che per me, inevitabilmente sarà, c’è
solo così tanto che causerà e riorganizzerà In questo mondo.

Pomp: Assolutamente. Una cosa su cui penso
molto è se si dovesse disegnare uno spettro, e sul lato sinistro si
hanno i cicli di sviluppo lenti e l’attenzione di BitCoin, e sul lato
destro si ha l’ottimizzazione per l’innovazione. Penso che BitCoin
sia ovviamente molto più a sinistra di quello spettro, e molti ICO e
alt-coins, eccetera, sono piuttosto lontani sul lato destro.

Pomp: Vogliono costruire velocemente qualcosa,
vogliono uscirne fuori, stanno provando e sperimentando, innovando e
facendo tutte queste cose. Quindi, quello che finisce per accadere è,
perché la velocità di sviluppo di BitCoin è più lenta, più
metodica, più intenzionale, può tirare fuori dalle cose che
funzionano sul fine innovativo, e può evitare le mine terrestri
delle cose che non funzionano. Sei d’accordo con questo?

Murad: Sono d’accordo con questo, e vorrei
aggiungere che un sacco di persone che hanno iniziato monete alt sono
entrate in quell’onda negli ultimi due anni, provengono dal mondo
della tecnologia o dal mondo delle startup, dal mondo del venture e
da uno delle scuole di pensiero, cioè muoversi velocemente e rompere
le cose, non funziona completamente per le criptovalute. Perché
ancora una volta, questa non è un’app per la camminata del cane o
un’app di appuntamenti o un’app per le foto di cibo.

Murad: Devi essere estremamente estremamente
attento con questo. Vogliamo fare in modo che un’enorme fetta del
sistema finanziario mondiale venga assorbita in questa moneta
digitale. Quindi il conservatorismo è sicuramente il modo per andare
qui. Alcune persone potrebbero anche obiettare che abbiamo bisogno di
essere più attenti e rivedere in modo ancora più lento.

Murad: Sono assolutamente d’accordo con te sul
fatto che BitCoin può sicuramente prendere qualsiasi cosa … se c’è
qualcosa che sia effettivamente utile e veramente innovativo che
qualsiasi alt-coin funzioni meglio in qualsiasi capacità o funzione,
BitCoin può finalmente adottarlo. Comunque, e questo è il motivo
per cui credo che le monete o le monete private con più
programmabilità, eccetera, in realtà non vengono supportate
molto… in questo momento non hanno davvero alcuna possibilità
contro BitCoin. Perché credo che la gente capirà presto la verità,
e la verità è che il valore, al pari del prezzo, è determinato dal
premio monetario.

Murad: Il premio monetario è determinato da
una combinazione degli effetti della rete monetaria, della liquidità
monetaria, della redditività, della commerciabilità, della
riconoscibilità, dell’effetto Linde e, soprattutto, della
credibilità della politica monetaria e della fiducia generale. In
tutti questi termini, in tutti questi criteri, BitCoin è così
avanti rispetto a tutto il resto, che per come la vedo io, sì, ci
possono essere due o tre bolle minuscole in più, in particolare
quando più persone entrano nello spazio .

Murad: Ovviamente c’è un incentivo naturale a
trovare la prossima grande cosa. Credo che una volta che BitCoin
supererà diversi trilioni di dollari o giù di lì, si verificherà
una grande divergenza. In realtà, tutte le altre criptovalute
saranno simili a quelle che gli stock di penny sono per le big cap
nel mondo azionario in questo momento.

Pomp: capito. Quindi sarebbe corretto dire che,
se prendi lo stesso spettro, sul lato sinistro hai sicurezza, e sul
lato destro hai bassi livelli di sicurezza. Il conservatorismo di
BitCoin lo spinge all’estremità del lato sinistro, intorno alla
sicurezza, giusto? Pensi che questi altri blockchain, token,
eccetera, siano privi di attenzione per la sicurezza, o pensi che
stiano facendo un razionale trade-off tra sicurezza e, chiamiamola
innovazione o qualcosa del genere?

Murad: Penso che sia un compromesso razionale.
Il motivo è che se vuoi addirittura competere in BitCoin a qualsiasi
titolo, allora … è davvero difficile competere contro di essa in
termini di disinflazione monetaria, che è davvero la cosa più
importante qui.

Pomp: Quindi quello che stai dicendo è che se
qualcuno vuole competere contro BitCoin, un altro progetto, non puoi
batterlo sulla sicurezza oggi, a causa dell’effetto rete. E quindi
non puoi batterlo sulla politica monetaria, e quindi devi andare in
altri settori in cui potresti essere in grado di creare un vantaggio
competitivo.

Murad: Questa è la maggior parte del pensiero
nelle teste dei creatori di alt-monete. Credo che abbia funzionato un
po ‘, non proprio. Potrebbe anche funzionare un po ‘nelle prossime
ondate. Ma alla fine è destinato a fallire.

Pomp: È come vincere il secondo o terzo
aspetto più importante, giusto? È come dire, guarda, la cosa più
importante intorno alla sicurezza

Murad: È come il sesto o il settimo, lo sai.

Pomp: Sì. È super interessante. Bene. Quindi
parliamo del design di BitCoin. Ovviamente c’è la Proof of Work, c’è
la governance, eccetera. Ma il disegno monetario attuale ci guida
attraverso la natura disinflazionistica e deflazionistica del
progetto attuale.

Murad: Quindi, prima di approfondire, dirò, e
penso che questo sia qualcosa che le persone si renderanno conto
sempre più nei prossimi anni. L’impossibilità di censura è un
aspetto positiva, l’impossibilità di sequestrare è anch’esso un
aspetto positivo, ma per me questi sono davvero dei vantaggi. Per
quanto riguarda il premio che sale e questa cosa sta conquistando il
mondo, se creiamo un grafico a torta, allora il 90% cioè la forza
dominante che lo farà, è la politica monetaria di BitCoin. Davvero,
la sua non stampabilità. Il fatto che nessuno può stampare oltre i
21 milioni. Questa è di gran lunga l’innovazione più forte e più
importante qui.

Pomp: Va bene, quindi la politica monetaria di
questo sistema è di gran lunga la parte più importante.

Murad: Precisamente.

Pomp: Va bene.

Murad: le persone hanno bisogno di usare
qualcosa come denaro. In questo momento, alcune delle migliori valute
sono il dollaro USA, l’euro, il franco svizzero, eccetera. Ma in
realtà, le persone li usano perché essenzialmente, stanno
scegliendo la cosa meno negativa. Credo che l’offerta del dollaro USA
nell’ultimo anno sia aumentata del 6,2%. Il rapporto stock to floor
di BitCoin, oggi, è di circa il 3,8%, e dopo il dimezzamento
successivo, se ci si avvicina ai 21 milioni di numeri, sarà pari
all’1,7%.

Murad: In realtà, credo che il passaggio da un
3 punti percentuali ad un punto sarà il primo pilota della prossima
grande ondata nel 2020. Ma per rispondere alla tua domanda più
direttamente, a differenza di altre valute che le loro rispettive
banche centrali, nel caso di fiat, possono stampare essenzialmente
ogni volta che vogliono, così come le loro rispettive banche
commerciali locali possono crearne di più quando le emettono.

Murad: BitCoin è limitato a rigorosamente 21
milioni di unità. Alcune, si dice diversi milioni, siano già state
perse. Credo che tutto sommato, l’offerta globale di BitCoin sarà
compresa tra 16 e 17 milioni. Il fatto che nessuno possa stampare
oltre il limite dei 21 milioni e il fatto che gli utenti, i minatori
e in sostanza tutti gli sviluppatori … tutti quelli che hanno un
solo Satoshi di BitCoin, sono incentivati ​​ad avere quella
regola come numero uno e la regola più importante, e il punto focale
numero uno, il punto forte numero uno, su cui è raccolta la
comunità.

Murad: Davvero, questa è la cosa numero uno
che consente a BitCoin di aumentare continuamente di valore. Le
persone stanno già valutando, è estrema scarsità. Mi piace dire
che non abbiamo mai avuto un oggetto, per non parlare di un denaro,
scarso come BitCoin prima. Anche l’oro si sta espandendo ad un tasso
di circa l’1,6% all’anno negli ultimi 10 anni. Credo che dopo …
entro la fine del 2020, quel numero per BitCoin sarà inferiore
all’uno per cento. Ogni anno diventa sempre più basso, quindi
tecnicamente quel numero si sta abbassando ogni dieci minuti.

Murad: Come forse saprai, ogni quattro anni c’è
anche un forte calo in più. Credo che quella solidità, quella
durezza della moneta, non sia ancora palpabile per le persone. Anche
molti partecipanti al mercato, molti trader e investitori, non hanno
ancora capito bene questo aspetto. Ma credo che questa sia la cosa
rivoluzionaria qui, ed è per questo che credo che BitCoin sarà
nelle centinaia di trilioni, in termini odierni, nel futuro.

Pomp: Quindi ci sono un paio di terminologia e
componenti chiave che hai appena descritto. C’è l’offerta totale di
BitCoin, giusto? Quindi, quando tutto è stato detto e fatto, 21
milioni di BitCoin. Possiamo capire perché, e se questo potrebbe
cambiare o non più tardi. Ma per ora, diciamo che ci sono 21 milioni
di BitCoin.

Pomp: Allo stesso tempo, c’è l’offerta
circolante. Quindi quanti BitCoin sono stati prodotti e sono
attualmente disponibili per la proprietà da persone o
organizzazioni? E poi, quello che vediamo è, ogni dieci minuti, ogni
blocco, ci sono più BitCoin che vengono aggiunti alla fornitura
circolante, ma che 21 milioni di forniture fisse non cambiano mai.

Pomp: Quindi ciò che accade è, la
disinflazione, giusto? Quindi sì, l’offerta circolante continua ad
espandersi fino a raggiungere quei 21 milioni, ma quel numero scende
ogni quattro anni circa, in termini di quanti BitCoin ogni dieci
minuti vengono aggiunti alla fornitura. Quindi questo è un modello
disinflazionistico. Quello che hai descritto è che, una volta che
tutti i 21 milioni di BitCoin sono stati estratti o che ora fanno
parte della quotazione di ‘offerta circolante’, ora entriamo in un
modello deflazionistico.

Pomp: Quindi non è più disinflazionistico,
perché in realtà non viene aggiunto altro, e ora possiamo solo
andare indietro. Possiamo solo perdere BitCoin nella fornitura
circolante. Parliamo quindi dei pro e dei contro di un sistema
inflazionistico e dei pro e contro di questo sistema deflazionistico.
Penso che le persone ascoltino questi termini, ma non sanno veramente
cosa intendono o perché ci sono pro e contro su entrambi i lati.

Murad: Ci viene insegnato in molte scuole e nei
neo-re del mainstream contemporaneo, gli anaconomi sostengono che
l’inflazione leggera è la migliore. Per me, penso che i governi di
tutto il mondo, in particolare nel mondo occidentale, siano
incentivati ​​per quel tipo di discorso accademico, per essere il
dominante anche nelle migliori istituzioni.

Murad: Nella mia ricerca ho scoperto che ci
sono un sacco di sovvenzioni accademiche e sponsorizzazioni
accademiche che finanziano banche centrali e ministeri delle finanze,
ministeri dell’economia, eccetera, che assegnano ad alcune scuole di
pensiero monetario piuttosto che ad altre. Ma io credo che quelle
valute siano monopoli locali e quelle valute ci sono costrette
dall’alto verso il basso. BitCoin è un fenomeno di libero mercato.

Murad: Direi che BitCoin è un esperimento
nell’economia austriaca che finora, nei suoi 10 anni di esistenza,
sta avendo successo in maniera massiccia. La mia convinzione è che
il denaro è un prodotto, proprio come qualsiasi altra cosa. Penso
che non avremo un capitalismo veramente puro e dei veri e propri
mercati liberi fino a che il denaro, che è un prodotto che
utilizziamo … che è un prodotto che è la metà di ogni singola
transazione nella nostra società, non sarà qualcosa che proviene
dal libero mercato come bene.

Murad: Credo che il denaro sia in definitiva un
prodotto del mercato, piuttosto che un prodotto dello stato. Penso
che gli ultimi 47 anni della storia lo sia stato… ma si tratta di
un fenomeno temporaneo. Per migliaia di anni, l’oro era il denaro
predominante, o l’oro e l’argento erano le due valute predominanti in
tutto il mondo, fino a quando le banconote non diventavano più
diffuse come tecnologia. Puoi pensare alle note di carta come a una
tecnologia di secondo livello, oltre ai metalli monetari.

Murad: A quel punto, una volta che avevi
banconote, che erano riscattabili per i metalli, non c’era più …
il problema della divisibilità dell’oro era risolto, quindi il
bisogno di argento era drasticamente ridotto, e quindi l’argento era
ulteriormente demonetizzato. È molto interessante guardare il
rapporto prezzo oro / argento. Dopo il 1881, vedi l’oro salire alle
stelle in termini d’argento.

Murad: Ma credo che qualcosa di simile accadrà
con BitCoin rispetto a tutti gli altri strumenti monetari e anche ad
altre attività finanziarie. Il che è davvero inquietante. Penso che
tutto sommato, BitCoin sarà la seconda o la terza grande asset
class, la più grande risorsa al mondo. Forse l’immobiliare sarà
l’unico più grande.

Murad: questo è il mio ragionamento su questo.
In questo momento, si ritiene che l’offerta totale di moneta di tutte
le valute legali in tutto il mondo si aggiri intorno agli 80 trilioni
di dollari. Se consideri M1, M2, M3, se li aggiungi in tutto il
mondo. Credo fermamente che quel numero sia artificiosamente diluito
e mantenuto artificialmente piccolo, perché essenzialmente stampando
continuamente, i governi stanno disincentivando il mondo, e
disincentivando gli investitori e anche le persone comuni, per
immagazzinare troppi soldi in monete.

Pomp: E lo fanno perché, se prendo $ 100 e lo
metto nel mio conto in banca, mentre stampano soldi, quel $ 100 perde
potere d’acquisto ogni anno.

Murad: Di sicuro. Ogni singolo giorno in cui si
verifica la creazione di denaro … è interessante, perché il costo
di creare quei soldi per il governo è vicino allo zero. Tutto ciò
che serve è solo una semplice pressione di un pulsante. Ma in
sostanza, ogni singola unità di moneta fiat che viene creata, riduce
la ricchezza del titolare della moneta fiat in tutto il mondo.

Murad: BitCoin è un fenomeno
inimmaginabilmente nuovo, dove per la prima volta nessuno può
conquistare la tua ricchezza. Non solo direttamente, come hanno fatto
con l’oro negli anni ’30, ma proprio come fanno con l’inflazione
stealth in fiat. Nessuno può stampare di più. Per la prima volta,
hai questa valuta che puoi avere piena, o almeno molto forte fiducia,
che per il resto della tua vita, la percentuale della massa monetaria
di questo intero sistema rimarrà sempre la stessa. Il che, in
realtà, è completamente senza precedenti, perché anche con l’oro
non hai questo.

Murad: Quindi ecco la cosa. La quantità totale
di ricchezza che è immagazzinata nelle valute è artificialmente
piccola. La gente … in sostanza, il sistema non ci vuole e non
vuole che le persone possiedano una buona scorta di valore
inestimabile, perché se questo dovesse esistere, allora i governi e
le banche centrali perderebbero una enorme quantità di privilegi di
seniorage, perché ogni volta che stampano, si arricchiscono
essenzialmente a spese di tutti gli altri un po ‘.

Murad: Quindi questo sistema attuale, perché i
soldi si diluiscono costantemente, persone come chirurghi, artigiani,
dentisti, eccetera, ingegneri, o devono giocare a tempo parziale a
fare gli investitori, oppure devono esternalizzare quei servizi agli
investimenti registrati consulenti e broker, eccetera. Questo è uno
dei motivi per cui il sistema finanziario è molto più grande di
quanto dovrebbe essere, e perché Wall Street è solo una parte
gigantesca dell’economia mondiale.

Murad: Se avessimo qualcosa di simile all’oro,
o meglio ancora, BitCoin, allora potresti risparmiare la tua
ricchezza e in effetti guadagnerebbe un po ‘di potere d’acquisto ogni
anno, senza dover avere questa ondata di attività ansiosa che hai
bisogno di fare. In realtà è abbastanza pazzo come oggi, non parlo
nemmeno del secondo o del terzo mondo in cui questa non è nemmeno
un’opzione, anche nel primo mondo occidentale sviluppato e
civilizzato, devi creare un portafoglio diversificato di azioni,
obbligazioni , maiuscoletto, lunari, merci, effetti speciali,
derivati ​​a volte, eccetera, solo per preservare la tua
ricchezza.

Murad: Non sto nemmeno parlando di fare alcuni
straordinari rendimenti al di fuori. Sto parlando solo per salvare la
tua ricchezza. È una follia. Nei tempi biblici, c’è un famoso
proverbio ebraico che dice: “Mantieni un terzo della tua
ricchezza in denaro”, che era oro, “mantieni un terzo della
tua ricchezza in terra e mantieni un terzo della tua ricchezza nella
tua azienda”. Anche negli anni ’50 e ’60 si notava che nelle
allocazioni di portafoglio, alcuni dei tradizionali fondi comuni di
investimento e i primi grandi allocatori di attivi, avevano
un’allocazione molto più grande in contanti quando la fiducia nella
valuta era molto maggiore.

Murad: L’hai visto ridotto con il passare degli
anni, e negli ultimi decenni con l’allentamento quantitativo, la
fiducia nelle valute viene ridotta in modo progressivo. Credo che se
BitCoin dovesse diventare un denaro globale, cosa che credo lo farà,
o qualcosa del genere, sicuramente, perché il genio è fuori dalla
bottiglia e l’idea è qui per restare per sempre, la percentuale del
portafoglio medio delle persone che sarà in contanti al contrario di
oggi sarà molto più grande. Forse non un terzo, ma sarà molto più
alto di quanto lo sia oggi e molto più vicino a un terzo di oggi.

Murad: Proprio per questo, credo che la
ricchezza totale nel mondo è detenuta in una valuta, e si noti che
questa una valuta non sarà inibita dall’inflazione, non sarà
inibita dai confini, non sarà inibita da controllo centralizzato.
Tutte queste cose contribuiranno ad essere la moneta unica più
grande al mondo. Penso che alla fine, credo sempre che il mercato
delle criptovalute, anche a breve, non solo nel futuro equilibrio a
lungo termine, sarà più un vincitore prende-tutto, piuttosto che un
vincitore che prendere la maggior parte del gioco. Credo che BitCoin,
come al momento, probabilmente prenderà il 94-95% di questo intero
mercato.

Pomp: Quindi qui c’è molto da disfare, e penso
che sia davvero importante. Quello che stai descrivendo è l’idea, un
modello inflazionistico come quello che abbiamo con il dollaro USA,
ad esempio, mi incentiva a uscire dal contante, a entrare in entrambi
i beni duri, oa spendere quel capitale, perché se lo tengo, perde
valore Così quel modello inflazionistico, per molte persone,
spendono o prendono quel denaro e comprano beni immobili, o comprano
altre opportunità di investimento, perché sanno che devono almeno
fare meglio del due per cento sul loro rendimento per l’anno. Perché
se lo lasciano in contanti, perderanno il due per cento, più o meno,
in base all’inflazione.

Pomp: Quindi l’argomento che stai facendo qui
è, prendiamo, non lo so, il 5-10-20-30% del mercato immobiliare, è
in realtà la conservazione della ricchezza, giusto? Se alla gente
venisse data la scelta, piuttosto che acquistare immobili,
preferirebbero prendere lo stesso identico valore e tenerlo
nell’equivalente in contanti. Non lo fanno perché oggi che perde
soldi. Ma se ci fosse una valuta deflazionistica digitale globale,
il-

Murad: valuta deflazionistica. La
capitalizzazione totale del mercato immobiliare si ridurrebbe perché
le persone si sposterebbero da immobili in quella valuta globale, e
questo non solo accadrebbe nel settore immobiliare, ma un certo
numero di tipi di classi di asset di valore in cui le persone oggi
trovano sicurezza per ottenere senza contanti e preservare la
ricchezza, ma potrebbe non essere vero in futuro.

Pomp: Precisamente. E penso che, davvero, il
mercato globale per gli strumenti monetari sia un gioco a somma zero.
Per vincere bitcoin, altre cose devono perdere.

Murad: altre valute, altre asset class o
entrambe?

Pomp: entrambi.

Murad: entrambi. E questo è parte della
ragione per cui credo che il bitcoin, la moneta unica sarà più
grande di, nella loro “capitalizzazione di mercato” o nella
quantità di ricchezza che è immagazzinata al suo interno sarà di
qualsiasi cosa, tranne che dell’attuale valore delle valute fiat e
dei metalli monetari sommati perché ritengo che il bitcoin abbia un
valore di negozio così buono, che occorrerà più del 95%
dell’attuale mercato delle valute Fiat. Ci vorrà più del 75%
dell’attuale capitalizzazione di mercato dei metalli monetari, e
quindi, e questa è una parte interessante, penso perché le attuali
valute Fiat sono inflazionistiche, molti dei i cittadini ricchi e
asset manager di tutto il mondo. il mondo usa il mercato azionario,
usa i mercati del reddito fisso, usa i mercati immobiliari come un
deposito di valore. Questo è uno dei motivi per cui, se provi a
comprare un appartamento a Tokyo, Londra o New York, i prezzi sono
pazzi, e questo perché sia ​​i cittadini ricchi statunitensi che
gli individui i ricchi utilizzano questo tipo di prime appartamenti
di lusso della città come uno dei loro negozi di valore. E credo che
questo sia il motivo per cui le valute Fiat sono costantemente
diluite, allo stesso tempo questo ha causato un aumento artificiale
del valore di altre classi di attività e altri strumenti finanziari
mentre le persone cercano il rendimento.

Murad: il tipo aggressivo di allentamento
quantitativo e il tipo aggressivo di politiche monetarie non
ortodosse con tassi di interesse negativi di alcune banche centrali,
afferma che la crisi finanziaria ha ulteriormente aggravato questo
effetto e se si considera l’ineguaglianza e il coefficiente di Gini è
aumentato drasticamente dal 2008 , negli ultimi dieci anni ancora di
più.

Murad: Una delle ragioni per cui, tra molte,
intendo ovviamente è un argomento molto vario, ma una delle ragioni
per cui la classe lavoratrice e le classi inferiori, per lo più
immagazzinano la propria ricchezza in denaro. La maggior parte di
loro vive pagando lo stipendio e qualunque risparmio abbiano, lo
tengono in contanti. Questo per semplicità.

Murad: Ora i proprietari di beni sono quelli
che possiedono proprietà immobiliari, azioni, obbligazioni,
eccetera, e molta della ricchezza è volata lì, e un sacco di
persone, anche se essenzialmente le persone che hanno beneficiato
maggiormente di questo grande effetto ricchezza esperimento sono
persone che detengono queste risorse. La maggior parte delle volte
sono le stesse banche centrali che sono acquirenti indiscriminati e
insensibili ai prezzi di questi strumenti finanziari.

Pomp: Quindi questo è importante perché c’è
un processo di pensiero che l’inflazione è semplicemente l’atto di
rubare ricchezza ai poveri e arricchire l’élite e il ricco.

Murad: Giusto.

Pomp: E, quindi, questo significa che se vivi
lo stipendio per stipendio e lasci un’alta percentuale del tuo
patrimonio netto in contanti, allora ogni anno perdi valore o perdi
potere d’acquisto. Ma se hai effettivamente altri beni, e molti di
loro, l’inflazione continua a far salire il prezzo di quelle attività
e, pertanto, quelle che possiedono attività non in contanti
beneficiano in modo drastico dell’inflazione e sono incentivate a far
continuare la festa.

Murad: Giusto.

Pomp: E così, se si passa a un modello
deflazionistico, in realtà le persone con la preferenza di avere
un’alta percentuale del loro patrimonio netto nella valuta ne
beneficeranno drasticamente e quelle in attività non in contanti non
trarranno alcun beneficio in questo scenario.

Murad: Di sicuro. E mi piace descrivere bitcoin
e sorta di tutto il fenomeno come un grande evento di trasferimento
di ricchezza e credo che sarà senza dubbio il singolo più grande
evento di trasferimento di ricchezza nella storia umana. Sarà un
trasferimento di ricchezza dal vecchio al giovane, dal tecnico
esperto al più conservatore, dal mentalità aperta al più chiuso. E
naturalmente dalle persone che manterranno questi beni cripto,
soprattutto bitcoin, e la parte perdente in questo caso, saranno le
persone che detengono le valute Fiat, l’oro, eccetera.

Pomp: Assolutamente. Quindi, diciamo che tutto
ciò che hai descritto è vero, giusto? E hai appena pubblicato la
bozza blu per come andrà a finire nel prossimo decennio, 2, 3, 4
decadi, giusto? Quanto è grande l’opportunità? Giusto? Qual è la
capitalizzazione di mercato del bitcoin tra 10 o 20 anni?

Murad: Quindi, prima di rispondere a questa
domanda, lo dirò come bitcoin, diciamo tra sei e otto anni da
adesso, poiché è un po ‘più grande, molto più volume, molto più
effetto Lindy, molto più fiducia, molto più credibilità, eccetera;
molto più mainstream. La gente semplicemente confronterà due cose e
bitcoin, sarà in una battaglia di libero mercato contro le valute
Fiat e l’oro simultaneamente, e anche altre cose quando isolerai il
componente del valore del negozio come abbiamo discusso.

Murad: La gente semplicemente dirà, Okay,
questa cosa si sta espandendo al 6% l’anno nella sua offerta, e
questa cosa si sta espandendo all’1% annuo nella sua offerta. Quale
dovrei scegliere come valore di un negozio?

Murad: E questo è il motivo per cui, per me,
questo tipo di feed back è inevitabile. Sarebbe così difficile da
fermare-

Pomp: la matematica diventa innegabile.

Murad: Davvero, se estrapoli questo fenomeno ed
estrapoli questo tipo di cambiamento finanziario, il bitcoin sarà un
buco nero che assorbirà una quantità enorme di valore. Credo che il
mercato totale indirizzabile sia compreso tra 100 e 200 trilioni. Mi
piacerebbe dire che saranno 160 trilioni, quindi se così sarà un
bitcoin, varrà dai $ 10 milioni di dollari per pezzo, in termini
odierni senza contare l’inevitabile iperinflazione delle valute Fiat.
E quindi questo è il mio ragionamento

Pomp: Quindi, pensi che un singolo bitcoin
valga $ 10 milioni di dollari?

Murad: nel denaro di oggi,

Pomp: mm-hmm (affermativo).

Murad: Sì, lo so.

Pomp: Il quale ci darebbe un capitale di
mercato di cosa? Come …

Murad: 160 trilioni. In questo momento
l’attuale capitalizzazione di mercato del bitcoin è di 110 miliardi.
Credo che quando questo mercato orso sarà passato, più o meno,
arriverà da qualche parte a circa 80 miliardi, e quindi, è ancora
2.000 x che è ancora possibile tra adesso e quella che probabilmente
è la nostra morte, e penso che ci sia ancora un’enorme opportunità
Qui. E penso che persone con un patrimonio netto elevato siano
istituzioni più spigolose, aperte, tecnologicamente avanzate e, alla
fine, le istituzioni governative lo porteranno all’estremo.

Pomp: Questi sono numeri importanti di cui
parli e ti rendi conto che pochissime persone al mondo credono in ciò
in cui credi in questo momento.

Murad: Mi rendo conto che, se passi mesi e mesi
a studiarlo, diventa una sorta di profezia che si autoavvera per te.
Sono molto fiducioso che bitcoin sarà più grande del dollaro USA e
potenzialmente anche più grande di tutti loro messi insieme. Perché,
c’è un tavolo interessante che Vijay Boyapati ha fatto e dice che le
valute cripto, o bitcoin in particolare: sono più difficili da
tassare, più difficili da cogliere, più facili da trasferire, più
difficili da rubare, meno costosi, più facili, più veloci da
inviare in tutto il mondo . Non hanno confini, sono molto
competitivi, sono altamente deflazionisti, eccetera e ci sono dozzine
e dozzine di ragioni. E tutti questi elementi combinati, credo,
renderanno il bitcoin incredibilmente grande. Simile a quello che era
il gold standard alla fine del XIX secolo ma, dato il fatto che
l’economia è molto più grande oggi e considerato il fatto che è
digitale e molto più fluido, credo che sarà molto, molto più
grande di quello, e sì, questi sono i miei pensieri.

Pomp: Assolutamente. Quindi, parliamo di questa
idea di iperinflazione nell’esperienza valutaria Fiat. Il nostro
esperimento, giusto? Così, nel 1971, Richard Nixon ci ha tolto il
gold standard. Il gold standard è il processo di pensiero che per
ogni valuta cartacea, ogni dollaro USA, si potrebbe andare e
riscattare l’equivalente in oro, dove era detenuto nelle banche
centrali.

Pomp: Al momento, quello che molte persone non
capiscono è, Richard Nixon ha detto, torneremo al gold standard. E
‘stata una decisione temporanea, giusto? O almeno è così che è
stato presentato.

Pomp: E così, ovviamente non lo facemmo, e dal
1971, quello che abbiamo visto in tutto il mondo, in tempi e luoghi
diversi, è che le valute Fiat iniziano a fallire. E queste valute
Fiat, dove sembrano essersi maggiormente indebolite, si trovano in
regioni o paesi in cui un governo o l’organizzazione di supervisione
perde la disciplina, giusto? E il processo del pensiero è, nel mondo
in via di sviluppo, abbiamo molta più disciplina, giusto? Ci sono
controlli e saldi e la Fed non può premere troppo il pulsante di
stampa, giusto, perché ci sono quei controlli e contrappesi. Ma
diciamo che in un paese in cui un dittatore arriva al potere, ci sono
meno controlli e contrappesi. C’è una maggiore probabilità che
perderanno la disciplina. Possono premere troppo il pulsante di
stampa e tu vai in iperinflazione, svalutando altre valute, e
sappiamo come finisce, giusto?

Pomp: Parliamo di quel periodo di
iperinflazione. Perché stiamo vedendo questo nei paesi nei quali
viviamo oggi? E pensi che questo succederà ad ogni valuta Fiat nel
mondo? Perché sì o perché no?

Murad: Credo che sia una combinazione di
incompetenza e anche di avidità per il puro potere in sé. E, credo
che ciò accadrà alla fine a tutte le valute della Fiat in tutto il
mondo, ma succederà tappa dopo tappa. Naturalmente, la moneta del
secondo e del terzo mondo saranno le prime a crollare, e poi il più
solido Euro, e quindi il Dollaro. La fuga finanziaria da lì verso
bitcoin sarà un po’ più graduale. Sarà più come una curva a “S”
e poi raggiungerà un punto in cui i soldi fluiranno rapidamente in
bitcoin, perché come ho descritto, le persone si renderanno conto
che questo denaro è più “tosto” degli altri. Gli altri
soldi, c’è gente dietro e queste persone possono fare tutto ciò che
vogliono. Tuttavia, questo è regolato da un algoritmo così forte e
indistruttibile e dalla comunità di persone che lo rafforza, che
ritengo che la credibilità, la fede, e la fiducia nel bitcoin
rispetto alle valute Fiat continueranno a crescere. E come ho detto
all’inizio, le valute e il premio monetario cognitivo che è posto in
cima a loro è, prima di tutto, sulla fiducia e sulla credibilità.

Murad: Il franco svizzero, ad esempio, piace
alla gente perché gli svizzeri non stampano troppo. Hanno 300 anni
di credibilità. Hanno temperanza, hanno disciplina, come hai
descritto. E cosa importante, Savty Namoose, nel suo lavoro, dice
spesso che l’iperinflazione non si è mai verificata con i metalli,
perché ci sono dei limiti naturali alla creazione e vi sono naturali
equilibri di libero mercato.

Murad: Ma, nel 99% dei casi, si è verificato
nelle valute di Fiat perché sono il volere degli umani, dice Jorg
Gudahusman, che è probabilmente il più importante comunista
austriaco oggi nel mondo. Dice che questa inflazione di moneta è
stata tradizionalmente il mezzo per finanziare la guerra. Ma, negli
ultimi tempi, non è solo usato in tempo di guerra, è usato
perennemente. E vorrei dire che questa inflazione sposta
essenzialmente alcune attività da progetti a lungo termine e
produzione di beni capitali a lungo termine, a un consumo più a
breve termine.

Murad: Sono convinto che non sia il consumo a
guidare realmente la crescita sostenibile a lungo termine
dell’economia. La specie che effettivamente aumenta la qualità della
nostra vita, invece di impegnarci in progetti a lungo termine, nella
produzione di beni capitali a lungo termine. Produzione a lungo
termine di: strumenti, strumenti, ricerca, innovazione e cose del
genere. E davvero, le cose migliori che siano mai state create, erano
10, 20, 30 anni di sforzi. Piuttosto che andare e comprare qualcosa
inutile, giusto?

Murad: E così, credo che se avessimo una
valuta che è più deflazionistica, le persone saranno incentivate,
invece di andare là fuori e come hai descritto, investendo in
qualcos’altro, o anche comprando un pacchetto di patatine o solo
scarpe nuove , o davvero, qualcosa che è davvero inutile in questo
momento. Invece, la gente sarà più conservativa, e solo a causa
della deflazione e della sua natura, la moneta sarà vista e sentita
come più preziosa. Le persone saranno maggiormente incentivate a: A)
risparmiare e B) investire in progetti a lungo termine e attività a
lungo termine.

Pomp: Assolutamente. E così la penso riguardo
quest’iperinflazione, giusto? Ciò che stiamo vedendo forse per la
prima volta o una delle prime volte. Gli umani hanno una scelta. Ho
fiducia nelle macchine, nel codice del software, nella matematica,
nel diritto e negli algoritmi? O mi fido degli umani? E, come sempre
più persone scelgono di prendere la valuta Fiat e convertirla in
bitcoin, stanno scegliendo di affidarsi alle macchine invece che
degli umani, giusto? E l’ho già descritto prima, le macchine sono
imparziali, non hanno emozioni, sono disciplinate e fanno quello che
dovrebbero fare.

Pomp: Gli umani sono indisciplinati e avidi. E,
quando lo esponi in questo modo, penso che questo accadrà in molte
sfaccettature della nostra vita, giusto. Ne vedi già un po’ con
l’avvento di Uber e quel tipo di cose. Ma, in particolare, con i
soldi, i problemi derivano dalla mancanza di disciplina umana, e
quindi, dato che sempre più persone si fidano delle macchine,
vengono ricompensati perché il denaro agisce come dovrebbe
comportarsi il denaro. Sei d’accordo?

Murad: sicuramente. Sicuramente penso che
vedremo un fenomeno simile in diversi tipi di aspetti della
tecnologia e del capitalismo nel suo complesso. E, come ho descritto
all’inizio, bitcoin, non voglio usare la parola “completamente
senza fiducia”, perché ci sono ancora certe cose di cui ti puoi
fidare, ma sono molto, molto più distribuite e, secondo me, più
difficili da cambiare rispetto alle soluzioni centralizzate. E questo
permette al commercio di accadere su scala globale, e questo ti
permette di fidarti di questo sistema di pagamento come mai prima
d’ora.

Murad: Bitcoin è estremamente sicuro e ci
permette di … Credo che un’altra cosa che farà alla finanza sia,
l’eliminare completamente il settore Forex perché se abbiamo solo
una valuta globale invece di queste dozzine di valute che abbiamo
oggi, centinaia di valute, quindi il mercato dei cambi cesserà di
esistere perché avremo solo una valuta.

Murad: Hans-Hermann Hoppe descrive lo stato
attuale delle cose e lo stato delle valute Fiat come un delicato
stato di scambio. Ogni volta che una società o una società in un
paese deve fare affari con un altro, prima devono scambiare la
propria valuta con quella di un altro paese, quindi devono cambiarla
per i beni e quindi devono andare avanti e indietro e ogni volta.
Quindi è un po ‘come il baratto, nel senso che prima devi fare
queste transazioni extra. Ma con bitcoin, come molti strati di quelle
transazioni, verranno semplicemente sottratti. E credo che ciò
espanderà l’economia e accelererà il capitalismo e il libero
mercato, e il commercio senza confini ancora di più.

Pomp: Assolutamente. Va bene. Ecco cosa voglio
fare. Voglio fare l’avvocato del diavolo, giusto? Voglio prendere il
posto dei detrattori bitcoin, le persone che non credono o pensano
che la tua visione del mondo sia sbagliata, giusto? E così, tu …
ti darò qualche idea e qualche detrazione e tu risponderai come
credi.

Pomp: Può bitcoin andare a zero?

Murad: credo che teoricamente potrebbe. Ma ogni
dieci minuti che aggiunge con successo un altro blocco alla
blockchain e non fallisce, la probabilità si riduce ogni dieci
minuti o ogni singolo giorno.

Pomp: Va bene. Quindi c’è una probabilità non
zero che potrebbe accadere, ma l’aggiunta di tempo lo rende meno
probabile.

Murad: Precisamente. E questo è precisamente
da dove viene la nostra costante discussione sull’effetto Lindy.
Quanto più a lungo esiste una tecnologia come questa, tanto più è
probabile che persisterà ancora di più in futuro. E più a lungo
esiste, dà anche fiducia alle persone, perché mettiamo che hai
scoperto bitcoin nel 2011, molti di noi hanno pensato oh, è uno
scherzo. È qualunque cosa. L’abbiamo visto prima, vero? Ora leggi di
nuovo nel 2013, sei tipo oh, questo non è ancora morto? Nel 2015,
sei come oh, questo è ancora qui?

Murad: Ora nel 2025 le persone saranno oh,
questa cosa è qui per quasi 20 anni. Questo è qui per restare. Sai
e oh, tipo, loro ancora, in 20 anni non hanno stampato alcun bitcoin
aggiuntivo oltre i 21 milioni, questo è davvero, davvero forte, sai?
Bitcoin, sì, non è solo la fiducia nella sicurezza, non solo la
fiducia nel decentramento. Ma cresce anche la fiducia nella moneta,
che è molto, molto importante. E, come ho detto, la fiducia nella
capitalizzazione di mercato a lungo termine è davvero la stessa
cosa.

Pomp: Assolutamente. Se ha avuto esito
negativo, se è andato a zero. Qual è la ragione più probabile
perché?

Murad: probabilmente bugs catastrofici. È un
software. E il software, è un software sempre più complesso. Così
tante migliaia di righe di codice. Così tante cose, così tante
parti in movimento allo stesso tempo. E davvero, sfortunatamente,
pochissime persone di quel calibro, e che stanno lavorando
simultaneamente su questo tipo di tecnologie proprio ora. E così, i
principali 10-15 contributori al progetto bitcoin sono le persone. A
volte, una volta ogni quattro, cinque anni, commettono errori come
abbiamo visto recentemente con il bug. Fortunatamente è stato
risolto abbastanza rapidamente.

Murad: Ci saranno bug. Voglio dire, come ho
detto, questo è un progetto pluridecennale. Questo è un progetto di
50-60 anni. Questo è un software dove probabilmente vedremo, 3, 4, 5
bug ancora prima che questo tipo di cose prenda il sopravvento. Ma
questo è inevitabile e, come mi piace pensare, è meglio che ci
prendiamo cura di queste cose proprio ora, quando è solo un paio di
centinaia di miliardi, piuttosto che quando si tratta di un sistema
da $ 20 trilioni di dollari con l’economia mondiale che vi corre.

Pomp: Certamente. Bene. Bitcoin è troppo
volatile per essere un valore di negozio.

Murad: Quindi, per me, questo è il pezzo più
semplice di mito da sfatare, perché in realtà vuoi che il bitcoin
sia volatile. Bitcoin non può andare da $ 1 a essere il valore
globale del negozio digitale valuta globale standard senza
volatilità. In realtà, vuoi disperatamente che il bitcoin sia
volatile, preferibilmente verso l’alto, naturalmente, ma tu vuoi che
sia volatile specialmente verso una Fiat. Quando usi il termine
volatile devi capire, che ci si riferisce volatile rispetto e
tipicamente intendiamo, versi il dollaro USA, giusto.

Murad: Penso che la volatilità del bitcoin sia
ottima. Se si rimpicciolisce e si guarda negli ultimi anni,
specialmente su un grafico di registro, questa volatilità è stata
prevalentemente al rialzo e questa volatilità è così buona, mostra
alle persone che la forza del bitcoin contro le valute Fiat si sta
rafforzando. E le valute di Fiat per unità di bitcoin si stanno
indebolendo e questa volatilità non è solo inevitabile, è
auspicabile.

Murad: Nel momento in cui il bitcoin prende
completamente il sopravvento e nel lungo periodo l’equilibrio. Ma una
risposta più pratica è che, man mano che il volume dei trader di
bitcoin cresce, mentre la liquidità del bitcoin diventa più
profonda, il portafoglio dei bitcoin diventa più abbondante, come
sempre più persone riconoscono cognitivamente, poiché ci sono più
hodlers, poiché ci sono più utenti, come c’è più infrastruttura,
poiché c’è maggiore sicurezza. E, cosa più importante in quanto
c’è una maggiore capitalizzazione di mercato, la volatilità del
bitcoin diminuirà.

Pomp: Quindi ciò che questo mi dice è che il
bitcoin è un bene volatile netto positivo, giusto? C’è una violenta
volatilità, ma per un lungo periodo di tempo continua ad aumentare
di valore e quindi l’unico modo per passare da inutile a valere
molto, devi avere volatilità, e questa è una buona cosa.

Murad: Precisamente. Voglio dire che non puoi
avere tutte queste migliaia di miliardi di ricchezza immagazzinate in
un unico asset, confluire in un’altra risorsa senza che la volatilità
non sia in arrivo. E i soldi sono davvero una tecnologia. È una
tecnologia finanziaria che ci consente di fare molte cose. E il
bitcoin, per me, è una tecnologia di gran lunga superiore a
qualsiasi moneta monetaria o statale. E così la gente – il mondo –
perché è una tecnologia superiore, vincerà nel libero mercato e il
mondo adotterà questa tecnologia migliore, e questa tecnologia
migliore espanderà tutto

Pomp: Va bene. Bitcoin non può scalare. Le
transazioni, la blockchain non può gestire il numero di transazioni
necessarie per un’adozione globale.

Murad: Quindi, molte persone commettono un
grosso errore. Pensano a un bitcoin come esclusivamente un metodo di
pagamento, mentre invece è solo una delle sei cose che fa. E lo
confrontano per dire, VISA o PayPal. Ora, bitcoin, la blockchain
principale è una sorta di livello uno dell’intero sistema. Devi
pensare a VISA come, è come un livello 3 o un livello 4 del sistema
finanziario attuale Che è come il dollaro, quindi hai le banche
centrali, poi hai le banche commerciali, poi hai i provider di
pagamento, e poi hai VISA o PayPal, e tutti siedono in cima alla
stessa cosa.

Murad: E così, anche noi … bitcoin è come
potreste sapere, già sviluppando le soluzioni di livello 2 e livello
3. Ad, quindi quelli sono quelli che sarà necessario confrontare con
VISA e PayPal.

Murad: lo strato di base non è tanto una linea
di pagamento per le transazioni quotidiane quando si acquistano
patatine o una tazza di caffè, ma si tratta di un livello di
transazione per transazioni molto grandi e molto gravi che richiedono
molta sicurezza. Alla fine, credo che lo strato di base sarà molto
più costoso di quello che è oggi, ma a ragione perché la maggior
parte della sicurezza verrà dalle tasse. E saranno le grandi
istituzioni e le grandi transazioni commerciali, le grandi
transazioni commerciali che in modo predominante e definitivo, alla
fine si sistemeranno sullo strato uno.

Murad: Ma credo che trilioni di transazioni si
verifichino sullo strato due se non più alte. Così come
possibilmente sui sidechains, drivetrains et cetera. Ma il mio
argomento, e Nick Carter, lo ha messo molto, molto bene. Ha detto,
Queste sono le parole: lo strato uno non è parziale, è un
portacontainer. Quindi, alla fine sarà utilizzato come soluzione per
transazioni molto, molto grandi. E se lo paragoni con l’oro, per
esempio, oggi. Sai quanto costa – e l’oro in questo momento è un
mezzo di regolamento finale tra le banche centrali, che fanno una
volta ogni parecchi anni.

Murad: Quando si sposta l’oro dall’Europa
all’America o viceversa, oggi, ci vogliono decine di milioni di
dollari e mesi, se non anni nel tempo. Bitcoin, anche se sei in
bilico proprio all’equilibrio, il prezzo da pagare, come diversi
miliardi di dollari sullo strato uno di bitcoin, sarà ancora più
incredibilmente economico di quello che puoi fare con l’oro oggi. Che
è ancora un enorme, enorme vantaggio e tutte quelle transazioni
quotidiane, piccole e minuscole che non richiedono ipersecurity e
iperdecentralizzazione, saranno eseguite su soluzioni molto più
economiche, molto più veloci, livello due, livello tre, che
sacrificano un po ‘di sicurezza per una maggiore velocità, maggiore
disponibilità, eccetera.

Pomp: Penso che sia giusto, che il bitcoin non
viene confrontato, non con il dollaro USA, che è superiore in molti
modi, giusto. Ma viene confrontato con i binari di pagamento che non
sono confronti accurati.

Murad: Precisamente, e molte persone hanno
sottolineato molto, molto bene. Savty Namoos credo, fu il primo a
dirlo. Bitcoin non è in concorrenza con il dollaro. Non è in
competizione con PayPal o VISA. Bitcoin è in competizione con le
banche centrali o, ancora più precisamente, è in competizione con
la Bank of International Settlements come una rete di liquidazione
importante per le grandi transazioni e contro le banche centrali per
l’emissione di valuta. Queste sono davvero le due cose che, dove ha
un vantaggio competitivo, e quelle sono le cose che devi confrontare
e non le piccole transazioni di valore.

Pomp: Assolutamente. Ok, bitcoin non è
accettato ovunque.

Murad: Quindi, credo che le persone e questo è
un po ‘quello che un sacco di gente dietro denaro bitcoin e nano
increspature, eccetera. Lytecoin, anche, loro non capiscono. Credo
che la progressione monetaria – e c’è un sacco di dibattito su
questo, ma questo è un po ‘il mio credo forte – è che il denaro
deve muoversi. Un nuovo pre-denaro, un nuovo prodotto sintetico che
ha le proprietà di diventare denaro. Ha bisogno di superare questo
processo evolutivo e se vai sulla mia pagina Twitter, è appuntato
proprio in alto. In un certo senso mostra la progressione progressiva
e credo – e questo è storico, anche quello che è successo all’oro e
all’argento – e credo che succederà al bitcoin.

Murad: In primo luogo, deve essere
collezionabile. Quindi, deve diventare un valore di negozio. Quindi,
sarà un mezzo di scambio e, infine, sarà un’unità di conto.
Quindi, questa specie di adozione da parte dei commercianti, per me,
è più per dopo. In questo momento, dobbiamo sviluppare bitcoin nei
criteri che lo rendono il miglior valore del negozio. Credo che il
bitcoin al momento sia ancora da qualche parte tra le fasi del
collezionare e del massimizzare il valore di scambio. Ma ogni anno si
avvicina sempre di più allo stadio di valore del negozio.

Murad: All’inizio, molte persone sostenevano
che fosse un oggetto da collezione per i cypherpunks e gli anarchici,
i libertari, eccetera. E proprio ora, come abbiamo discusso, mentre
la capitalizzazione del mercato si sta ingrandendo, con la liquidità
che sta diventando sempre più grande, poiché i confronti con l’oro
stanno diventando sempre più evidenti, poiché la capitalizzazione
aumenta un po ‘di più, con il miglioramento delle soluzioni di
custodia essere visto sempre di più come valore di un negozio.

Murad: Ora, mentre cresce, come abbiamo già
concluso, la volatilità diminuisce. Credo fermamente che
preferiscano la loro valuta giornaliera, vale a dire che il loro
mezzo di scambio sia relativamente stabile in termini di potere
d’acquisto. Ed è per questo che credo che l’obiettivo non sia quello
di spendere bitcoin in questo momento, l’obiettivo è quello di
rendere il bitcoin il valore di un negozio. Con la crescita del
bitcoin, diminuisce anche l’incentivo nel spenderlo. In questo
momento, non sto spendendo il mio bitcoin. Francamente, non ho
intenzione di passare il mio bitcoin per altri 15 anni o più. Non ho
intenzione di spendere il mio bitcoin fino a quando non è di almeno
15-20 trilioni di dollari, in termini di oggi.

Murad: Quando il bitcoin diventa più grande,
diciamo che ha raggiunto i 20 trilioni di dollari, quindi l’ammontare
di guadagni in termini percentuali che puoi avere da lì fino a
quando il futuro non si riduce. Non ci saranno più migliaia di x
ancora oggi possibile. Il massimo da allora in poi sarà come, cosa,
cinque, sei x ea quel punto il disincentivo da spendere che sono
molto, molto presenti oggi non ci sono più. Quindi, sai, tutti
conoscono la storia della pizza, dove nel 2011 qualcuno ha speso
40.000 bitcoin su un paio di pizze, e oggi sarebbe stato come mezzo
miliardo di dollari o qualcosa del genere, giusto. E così, molte
persone ora sanno che non vogliono essere quel tipo della pizza,
giusto. E così adesso la chiave è ottimizzare il bitcoin per il
valore del negozio. E con l’aumento della liquidità nel sistema,
ottimizzeremo il bitcoin per un mezzo di scambio dopo che, credo, la
funzionalità del valore del negozio è stata più o meno satura.

Murad: Ovviamente in termini monetari
accademici il mezzo di scambio e le funzioni di valore del negozio
sono di una lunghezza esecrabile, ma in questo momento, credo,
dobbiamo ottimizzare per quest’ultimo e quindi il primo arriverà con
esso.

Pomp: Oggi, bitcoin è 21 milioni, offerta
totale. Giusto? Questo è ciò che è scritto nel codice. I
detrattori sostengono che ciò può cambiare in due modi diversi. Uno
è, se tutti i minatori hanno accettato di consentire un aumento
della fornitura totale. Oppure, due è, una forchetta dura, come
bitcoin cash, che incorporerebbe un programma di fornitura diverso,
avrebbe quindi bitcoin non essere 21 milioni di fornitura fissa. Come
rispondi a uno di questi?

Murad: Sì, quindi … quest’ultimo è facile
da rispondere. È come dire che la stampa del dollaro dello Zimbabwe
ferisce il dollaro USA? Non proprio. In effetti, penso a lungo
termine, questo tipo di competizione valutaria è impossibile. Se il
bitcoin non è realmente denaro del governo, stiamo dicendo che
questo è l’unico che puoi usare e che in realtà ha bisogno di
vincere nel libero mercato. E i bitcoin devono ancora vincere altri
20 contendenti prima – e mentre vince questi contendenti, la fiducia
in quei 21 milioni diventa sempre più forte e la gente si rende
conto che questi 21 milioni sono molto più preziosi di tutte le
altre cose.

Murad: E bitcoin è molto, molto più unico di
qualsiasi altra criptovaluta in questo senso. Quindi, ancora una
volta, il bitcoin cash che stampa i propri 21 milioni è come se lo
Zimbabwe o il Venezuela stampassero la loro valuta, non indebolisce
il dollaro USA.

Murad: Se non altro, lo rende più forte perché
hai ricchezza in qualità e nel lungo periodo, penso che queste
monete alt siano buone per bitcoin perché stanno dimostrando che
questo è molto, molto più forte e più a lungo termine periodi, il
modo in cui gli strumenti monetari funzionano è che tu vuoi evitare
a tutti i costi il rischio che la tua ricchezza diminuisca e il tuo
incentivo invece di essere controcorrente, alla fine vuoi scommettere
su quale sia la risorsa più convergente.

Murad: E alla fine la gente – quella che è
meno liquida, è più rischiosa per immagazzinare le tue ricchezze e
alla fine, credo che, non solo con altre attività finanziarie, prima
di dover lottare con oro e Fiat, dovrà prima di tutto sconfiggere
altre criptovalute.

Murad: E per rispondere alla tua prima domanda.
I minatori non hanno il controllo del bitcoin.

Pomp: Va bene.

Murad: i nodi completi, ovvero gli utenti,
hanno il controllo del bitcoin e il softfork attivato dall’utente è
qualcosa che lo ha dimostrato in sostanza. Più del 93% dei minatori
desiderava aumentare i blocchi in modo diverso. Oltre l’85% dei
fornitori di servizi di scambio di società della società erano
dalla loro parte. Essenzialmente tutti, anche molti dei più ricchi
monetari erano dalla loro parte. Tuttavia, così, gli utenti e le
persone che gestiscono i nodi completi decidono quale tipo di codice
eseguire e quali transazioni approvare. I minatori non possono
apportare queste modifiche al codice senza consenso e alla fine della
giornata, bitcoin è questa fortezza impenetrabile di nodi completi,
che in realtà collettivamente come abbiamo discusso in precedenza in
un controllo sulla scia della rete p-to-p, e io consiglio vivamente
l’articolo di StopAndDecrypt …

Murad La rete e raccomando vivamente di
fermarsi e decrittare l’articolo intitolato “Bitcoin è una
fortezza impenetrabile di”, per una maggiore sfumatura su questo
argomento.

Pomp: fantastico. Va bene. Passiamo alla
creazione di bitcoin. Ok. Una delle cose che bitcoin è in grado di
puntare rispetto a quella maggior parte delle altre criptovalute e, e
persino alle valute della Fiat, è che il creatore del sistema sia
sconosciuto, giusto? Così anonimo, anonimo, eccetera, non sappiamo
se fosse un uomo, una donna, un gruppo, e ci sia il folklore e il
mito intorno a chi potrebbe essere. Chi pensi che sia? Dovremmo
passare il tempo a cercare di capire chi è? È importante? E se lo
capiamo, lei, loro sono Satoshi, è buono o cattivo per bitcoin?

Murad: Ho alcuni sospetti, ma non dirò mai
nessuno dei nomi proprio perché nessuno sa chi è di sicuro ciò che
rende il bitcoin così forte. Come un evangelizzatore bitcoin, sono
incentivato in questo pseudonimo di miti e pseudonimi punti di forza
per venire a continuare ad andare. Francamente, non penso che la
ricerca di chi sia il creatore di bitcoin, sia l’attività produttiva
e il fatto che sia ancora sconosciuta ed è ancora quasi una cosa di
teorie è ancora una volta, una delle decine di cose che rendono
bitcoin molto più forte del 99% di altre criptovalute.

Pomp: Assolutamente. Perché non dirai nomi,
penso che sia assolutamente giusto. Almeno allentati un attimo e
dicci se pensi che sia un individuo o un gruppo?

Murad: Penso che sia una persona.

Pomp: una persona. Va bene. Bene, a un certo
punto qualcuno ti farà esprimere che ne pensi.

Murad: Certo, ma voglio dire che ci sono una
sorta di sei o sette teorie su questo argomento. Francamente non
importa. Anche se scoprissimo chi è, non importa. Non danneggerebbe
nemmeno bitcoin a quel punto. Voglio dire, è bello ora che non c’è
nessuna testa di drago da tagliare e che, nota, non c’è un singolo
partito in controllo di esso, il mito è una bella specie di
ciliegina sulla torta. Ma

Pomp: La storia è quasi altrettanto importante
della tecnologia.

Murad: Sicuramente perché, voglio dire, puoi
avere un’emergenza di questo fenomeno della neo moneta senza la
stessa religiosità, come l’onda che lo accompagna, giusto, ma non
importa. Il lavoro che è stato fatto su bitcoin dal 2010 è così
immenso, e ora ci sono così tante persone che contribuiscono, che
contribuiscono con i programmatori, che contribuiscono con le aziende
che non avrebbe nemmeno importanza. Bitcoin è molto più grande di
Satoshi in questo momento.

Pomp: Assolutamente. Va bene, leggeremo un
messaggio rapido dagli sponsor e poi torneremo subito. Va bene,
quindi di cosa voglio parlare ora, ho chiesto a Travis di chiamare,
giusto? In precedenza, Travis era al negozio di Steve Cohen. In
questo momento ha un fondo in cripto. Una delle cose di cui abbiamo
parlato è stata questa idea di sedie musicali nel mondo
istituzionale. C’è una fornitura fissa di bitcoin 21 milioni e in
questo momento la musica sta suonando e tutti stanno camminando o
facendo jogging intorno alle sedie e ad un certo punto la musica si
fermerà e la gente dovrà prendere una sedia, inizieranno a sedersi.
Una delle idee che ha presentato Travis è stata questa idea che
alcune istituzioni non aspetteranno che la musica si fermi.

Pomp: Stanno per iniziare appena seduti. Di
recente ha twittato e ha detto: “Sai, ho parlato di sedie
musicali, è uscito Yale ed è ora pubblico che hanno investito in
due differenti fondi cripto”. Travis ha sottolineato che Yale si
è appena seduto. Yale si è appena aggrappato al loro posto. La
musica non si è fermata, ma Yale si è seduto e ha detto, “Ci
assicureremo di avere un posto al tavolo.” Come pensi che le
istituzioni, le banche centrali, i leader mondiali eccetera,
dovrebbero pensare al bitcoin, pensando a come diversificare le
attività in bitcoin e possibilmente anche nel timore del bitcoin?
Cosa pensi che dovrebbe essere quel tipo di processo di pensiero
razionale?

Murad: David Swensen, che è a capo della Yale
and diamond company, è stato il trend setter nello spazio delle
dotazioni, nonché nella mondo dell’asset-allocation negli ultimi 20
anni.

Pomp: Leggenda, leggenda assoluta.

Murad: Giusto. Ora che ha investito in 254
credo, credo fermamente che vedremo altri sindacati, altre società
di raccolta, nonché grandi gestori patrimoniali e persino gli hedge
fund in generale inizieranno a dilettarsi nello spazio.

Pomp: È importante chiamare. Hanno investito
in fondi che non sono solo bitcoin, ma non è come se fossero andati
a comprare bitcoin e averli messi in deposito.

Murad: Sì.

Pomp: Hanno investito in fondi che dalla mia
comprensione, la maggioranza andrà in liquidità di opportunità in
fase avanzata come Bitcoin, Ethereum, eccetera, ma una parte di essa
andrà ancora in ICO, investimenti di capitale di rischio, eccetera.
È una specie di paniere più ampio che solo bitcoin ma bitcoin,
Ethereum, questi Cryptos liquidi o una grande percentuale
dell’assegnazione. Ovviamente se avessero appena comprato bitcoin e
bitcoin solo li avessero messi nel loro account di custodia, sarebbe
un affare ancora più grande, ma questo è ancora un grosso problema.
In che modo le persone rispondono oltre ai semplici fondi di
sostegno? Se sei una banca centrale in questo momento, che cosa fai?

Murad: Le due cose migliori da fare è
investire in bitcoin direttamente o investire in un GP di uno dei
cinque migliori fondi migliori. Quest’ultima, vista la superiorità
del fondo rispetto ad altri, potrebbe essere la migliore decisione.
Quindi il terzo migliore è quello di investire nell’LP dei migliori
fondi, ovviamente. Quelle tre sono le migliori opportunità. Non sono
del tutto d’accordo con la costruzione del portfolio senza nominare
alcun nome del … Non sono del tutto personalmente d’accordo con la
costruzione del portafoglio dei due fondi che sono rilevanti per la
storia qui. Credo che un gioco moderatamente sfruttato su bitcoin
avrà un rapporto migliore, quindi ci si può dilettarsi con le
altcoin.

Murad: penso che sia … Voglio dire che
personalmente avrò dal 10 al 15% del mio portafoglio in due o tre
altcoin premium. Ma in realtà il mio cuore appartiene
prevalentemente al bitcoin e credo che in questo momento temporale
dal punto di vista tecnologico, sia fiducioamente irresponsabile non
avere almeno il 60% del portafoglio di criptovalute in bitcoin. Il
mio fondo sarà impegnato in una gestione più attiva, ma il tipo di
parte a lungo termine del nostro portafoglio sarà prominente in
termini di bitcoin o lunga leva finanziaria. Ecco la cosa, molte
persone forse credono giustamente che il genere di gioco alternativo,
per così dire, in questo gioco a blockchain continuerà ancora per
due o tre cicli e questo potrebbe essere vero. Dato che, questo è
vero, i due fondi di cui stiamo discutendo, hanno un enorme pedigree
e una straordinaria varietà di reti che possono attingere-

Pomp: Hanno i nomi e hanno i loro record.

Murad: Anche loro non possono davvero
giustificare il mettere in bitcoin tre quarti del proprio portafoglio
perché in sostanza molti, se non la maggior parte dei loro LP,
potranno fare lo stesso da soli. Devono approfittare di una sorta di
opportunità che hanno, degli incredibili sconti sui futuri altcoin e
dei futuri progetti di ICO che riceveranno senza dubbio. Forse anche
loro potrebbero, alcune di queste cose potrebbero sovraperformare i
bitcoin nel breve termine e quindi se hanno cambiato la loro
direzione in un tempo abbastanza preciso, potrebbero persino fare più
bitcoin per gli investitori in quel modo. In realtà penso che una
cosa del genere sia una strategia.

Murad: molte persone simili con cui ho parlato,
credono che, quando tutto è stato detto e fatto, ci saranno sei o
sette valute. Penso che non abbia senso perché se si studia la
storia monetaria e si dà una sorta di globalizzazione sempre più
fluida e sempre più interconnessa con la natura interoperabile di
queste tecnologie e del mondo in generale, credo che sia una specie
di “vincitore prende tutto”. Ero abituato a pensare che
sarebbe stato come 70/264, come in un modo di distribuzione Pareto,
ma credo sempre più che sarà più il vincitore prende tutto
piuttosto che il vincitore prenda la maggior parte, e direi anche
troppo di questi investitori che devi, devi assolutamente pensare a
questi beni crittografici come prima soldi e software in secondo
luogo.

Murad: Molte persone che provengono dalla VC
imprenditoriale o dalla giornata mondiale della tecnologia, ci
pensano al contrario e penso che ciò causerà molte perdite.
Porteranno a molte perdite e un sacco di eventi, una sorta di grandi
hedge fund premium non si troveranno bene così come quelli che sono
riusciti a posizionarsi secondo teorie monetarie più corrette.

Pomp: Sì. Guarda, farò anche un ulteriore
passo avanti. Nella maggior parte dei casi ci sono punti di vista più
estremi del mio, ma in questo caso io potrei averne uno molto più di
te. In questo modo, se oggi sei un’istituzione e hai un’esposizione
zero alla classe di attività o al mercato della valuta cripto, stai
violando il tuo dovere fiduciario dato che è stato il bene più
performante nell’ultimo decennio. Ha caratteristiche molto uniche
quando si tratta di livelli più bassi di correlazione, al rialzo per
unità di rischio che si prendono allocando capitale qui. Quelle
istituzioni che sono esposte allo zero percento devono fare ciò che
chiamiamo uscire dallo zero.

Pomp: Ogni portafoglio è diverso, quindi
alcuni sono 10 punti base, 50, 75, 200, 500, qualunque sia il numero
del punto base, è tutto su quali sono i loro obiettivi, quali sono
le loro attuali allocazioni, tutto ciò, ma zero è il numero
sbagliato Questo è molto più facile, penso che per gli investitori
macroeconomici di lunga data che hanno esperienza e anche esperienza
nello spazio alternativo, quindi Dave Swensen è un perfetto esempio
a Yale, ma penso che questo sia effettivamente vero parlando per la
banca centrale, per un livello individuale, eccetera. Andiamo in un
mondo ipotetico in cui la banca centrale statunitense sta giocando a
quel gioco di sedie musicali e si siedono e viene fuori che la banca
centrale statunitense ha acquistato il 5%, il 10% della rete sul
mercato aperto. Cosa succede al bitcoin, al prezzo e al tipo di mondo
macroeconomico, se dovesse venire alla luce?

Murad: Oh, beh allora l’acquisto del cinque per
cento sarebbe impossibile.

Pomp: Perché?

Murad: Perché le persone devono rendersi conto
che sono più di 10 milioni di persone nel mondo bitcoin, credo che
tra i 10 ei 30 milioni di persone detengano bitcoin e non lo
scambiano né con il trading attivo sia spendendolo attivamente. Solo
tre o quattro milioni di bitcoin sono attivamente scambiati. Dato che
il prezzo del bitcoin aumenterà, credo che la gente si renderà
conto che c’è davvero una rivoluzione finanziaria che va qui e
questa è una cosa da mantenere per molto tempo. Rispetto agli
importi di capitale che circolano nei mercati dei capitali in tutto
il mondo, il bitcoin è ancora così piccolo. È veramente liquido
davvero. Come hanno anche provato a comprare mezzo punto percentuale,
come quello stesso atto aumenterà il prezzo così tanto in modo
verticale che solo l’acquisto del prossimo mezzo punto sarà otto
volte più costoso e come questo composto continuo in maniera
esponenziale.

Murad: Dovrà essere fatto in modo estremamente
furtivo, estremamente intelligente, in maniera estremamente paziente
per mesi, anni forse anche e forse anche allora potranno raggiungere
solo il due e mezzo per cento. Ecco cosa mi piace dire. Il governo
acquista bitcoin , in realtà, penso che acquisteranno bitcoin per
ultimo. Ci sono due cose che voglio dire qui. Prima di tutto, i
governi che acquistano bitcoin porranno essenzialmente un chiodo
finale nella bara nel ridurre le proprie dimensioni della metà,
perché il bitcoin non è stampabile, di cui si è discusso come
avrebbe distrutto le valute legali e il bitcoin è sempre più
tassabile. Intendo le tecnologie sulla privacy che circondano queste
tecnologie, come sapete, continueranno a migliorare rapidamente.
Questo è inevitabile.

Murad: Credo che l’acquisto da parte del
governo di bitcoin sarà probabilmente l’ultimo gruppo di persone ad
acquistarli e questa sarà la credibilità definitiva perché
essenzialmente il più grande concorrente sta capitolando. Qualcosa
del genere non sarà solo una voce o qualcosa del genere, dato il
bitcoin la liquidità sarà estremamente difficile da nascondere. Mi
piace scherzare sul fatto che, una volta che una banca centrale
asiatica sia finita, o che un fondo sovrano abbia annunciato di
mettere il due per cento delle proprie attività nel portafoglio di
criptovalute blue chip, è finita. Non penso che le banche centrali
lo faranno, sono davvero le persone quando tenteranno di accumulare
qualcuno di loro, i bitcoin saranno già enormi.

Murad: Credo davvero, e questa è una delle
cose per cui le mie opinioni differiscono da molte persone nello
spazio in realtà. In realtà penso che i bitcoin siano guidati
prevalentemente dai ricchi. Le tre persone, le tre iniziali delle tre
iniziali degli investitori che faranno salire i prezzi del bitcoin
nei prossimi decenni, saranno persone dalla mentalità aperta e con
un patrimonio netto elevatissimo. Saranno esperti fondi e gestori di
fondi e sarà, penso, politici e dittatori e una sorta di questi
individui marginali, del terzo mondo, del secondo mondo che avranno
bisogno di questa moneta forse più di chiunque altro.

Murad: Mi piace scherzare sul fatto che,
essenzialmente, le persone e le istituzioni che bitcoin è stato
progettato per distruggere saranno proprio le persone che guideranno
il prezzo di un bitcoin e il successo di bitcoin verso il cielo.
Perché se ci pensi, le persone che censurano di più, hanno bisogno
di una valuta incensurabile. Le persone che vedono di più, hanno
bisogno di risorse tutto l’anno e, naturalmente, le persone che
stampano la valuta più difficile da stampare. Queste persone, ogni
settimana, leggono su alcuni paesi marginali, persone facoltose e
funzionari governativi, conti bancari in Svizzera, a Lussemburgo, nei
Caraibi, vengono congelati in America, bloccati, le transazioni
vengono censurate.

Murad: questa tecnologia consente a quelle
persone molto precise di avere un valore di negozio incensurabile
dove possono essenzialmente accumulare ricchezza con nessun altro al
mondo in grado di portarlo via da loro. Nel bene o nel male, questo è
il modo in cui il libero mercato … funzionano gli strumenti nel
libero mercato delle tecnologie. Ovviamente sarà usato per il bene e
il male, ma indipendentemente da queste persone i cui bitcoin stanno
combattendo ideologicamente saranno le stesse persone che lo
aiuteranno economicamente.

Pomp: Assolutamente. Mi aspetto di pensare che
tu abbia più ragione che torto su questo. Prima di addentrarci in
alcune domande di fuoco rapido, se un CIO istituzionale, un’autorità
bancaria centrale, un leader del governo, sta ascoltando questo,
dammi il tuo discorso di 60 secondi per loro perché dovrebbero
comprare bitcoin.

Murad: Bitcoin è la valuta più solida che sia
mai stata inventata nella storia della civiltà umana. Questa è la
disinflazione non è seconda a nessuno. Le sue politiche monetarie
sono conosciute anni prima e sta diventando sempre più credibile.
Sarà anche sempre più una minaccia per le valute stesse che voi
ragazzi controllate. Penso che entrare prima che la maggior parte
delle altre banche centrali e la maggior parte degli altri fondi
sovrani e la maggior parte degli altri ricchi, nel prossimo decennio
si rivelerà una delle decisioni di investimento più intelligenti
nel corso della storia umana. Se siete in grado … paesi che sono in
grado di accumulare clandestinamente bitcoin e adottare bitcoin più
di altre valute, prospereranno nell’era dell’iperorganizzazione,
mentre gli altri paesi che non lo hanno fatto ne soffriranno
tremendamente.

Pomp: Long bitcoin, short banchieri e penso che
siamo d’accordo. Va bene, quindi hai già risposto ad alcuni di
questi, ma quale pensi sia il tuo pensiero più controverso? È
l’opportunità che esiste per le cose bitcoin?

Murad: Voglio dire, l’opportunità per bitcoin
è la miglioredi sempre. Direi che il premio di rischio … quindi il
premio è tecnicamente basso e di per sé è inferiore a quello del
2013 o di qualsiasi altra cosa, ma i rischi sono anche enormemente
ridotti. Ne abbiamo già 200 per costruire questa cosa, costruendo
sul lato di questa cosa, costruendo sopra questa cosa. Il numero di
ingegneri coinvolti è sempre maggiore. Se guardi queste diapositive
e le lezioni di un bitcoin di Tokyo che sta accadendo negli ultimi
due giorni, la quantità di interventi geniali che potrebbero essere
aggiunti al bitcoin e i miglioramenti aggiunti al bitcoin sono
incredibili.

Murad: la liquidità oggi e i volumi di oggi e
la commerciabilità del marchio oggi sono molto più grandi di
allora. La ricompensa del rischio potrebbe anche essere più alta,
direi. L’opportunità è ancora lì. È almeno un paio di centinaia
di x e nella corsa molto, molto lunga più di mille x. C’è ancora
molta ricchezza da creare qui, fare un gioco leggermente sfruttato
tramite vari strumenti o derivati ​​è un modo per aumentare
ulteriormente i profitti. Credo che le opportunità siano, è
sicuramente qui e l’altra opinione controversa è ciò che ho
descritto è che il bitcoin non sarà necessariamente adottato dal
basso verso l’alto, ma piuttosto, e non sarà necessariamente
adottato dall’alto verso il basso, ma sarà davvero il ricco che lo
adotterà. Sfortunatamente a causa della natura del mondo, quelle
sono le persone con i soldi e sono le persone con capitale che stanno
per aumentare le capitalizzazioni di mercato di questi beni.

Pomp: Assolutamente. Qual è la società più
importante in Crypto in questo momento?

Murad: Chaincode Labs.

Pomp: Perché?

Murad: Hanno anche alcuni degli sviluppatori
più prolifici ed anche Blockstream. Certamente.

Pomp: capito. Stanno lavorando su bitcoin?

Murad: Sì. John Newbery, Alex Marcos, Matt
Corallo, sono solo un altro livello di genio.

Pomp: Assolutamente. Va bene. Se tu avessi una
bacchetta magica e tu potessi agitarla, qual è il regolamento che
vorresti migliorare o cambiare?

Murad: ridurrei le tasse e darei la priorità a
molte altre cose in tutto il mondo.

Pomp: interessante.

Murad: Credo che un capitalismo di libero
mercato e singoli imprenditori siano molto più efficienti nel
fornire soluzioni e molto più efficienti nel far ciò che gli
economisti austriaci del mondo chiamino calcoli economici. In termini
molto, molto crudi, un migliaio di imprenditori intuitivi,
intelligenti e di talento con un milione di dollari ciascuno, faremo
molto di più sia per se stessi che per il mondo. Allora sono solo un
burka dell’emozione senza alcun collegamento con quel particolare
denaro che farà un miliardo di dollari. Credo che molte delle cose
che i governi fanno oggi in tutto il mondo, se hai privatizzato o
anche parzialmente privatizzato, quelle cose che il mondo sarà molto
più efficiente perché sono essenzialmente sette aziende
estremamente competitive otterranno sempre i risultati molto meglio
di una sorta di burocratiche e grasse istituzioni governative.

Pomp: Non penso che qualcuno sia sorpreso di
ciò di cui dici e io tendo a, io tendo ad essere d’accordo-

Murad: ovviamente,

Pomp: Il più veloce lì. Okay, parliamo di
qualcosa per due minuti, non è correlato alla crittografia. Quindi
gli alieni, dobbiamo ammettere che esistono. La maggior parte delle
persone pensa agli alieni come a un umano equivalente. Sono
raffigurati in quel modo dei film e sci-fi, eccetera, ma nessuno
parla mai veramente di animali alieni. Pensiamo che esistano più
specie di alieni? E se sì, pensiamo che gli alieni abbiano animali
domestici?

Murad: Beh, se fai supporre che gli alieni
esistano, allora è probabile che esistano molti diversi tipi di
alieni. Proprio a causa della vastità dello spazio, dal punto di
vista statistico, questa vastità è così immensa che se non si
presuppone l’esistenza di almeno un’altra specie, è probabile che
anche altre centinaia lo facciano. È anche probabile che esistano
diverse specie su una specie di un pianeta o flora, fauna,
ecosistema, qualunque cosa insieme e non sarei sorpreso se quelle
civiltà avessero anche degli animali. Bene.

Pomp: Sì. Pensi che abbiano animali domestici?
Pensi che prendano gli animali e li fanno diventare i loro animali
domestici come se fossero addomesticati?-

Murad: È difficile dire che alcune delle
specie aliene avrebbero animali domestici. Penso che
probabilisticamente sia molto probabile. Dipende davvero dalla
cultura e dall’ordine di quel particolare mondo.

Pomp: Sì. Penso sia giusto. Va bene. Concludo
ognuno di questi podcast offrendo agli ospiti di farmi una domanda.
Quale domanda hai per me?

Murad: Immagino che tu mi abbia fatto questa
domanda, ma mi piacerebbe anche ascoltare la tua versione. So che
abbiamo già parlato in precedenza di questo, ma mi piacerebbe unirmi
a questi puntini nella mia testa. Tu personalmente e in qualche modo
con il tuo lavoro con Morgan Creek e altre iniziative, come fai a
lanciare bitcoin e simili in generale, non singolarmente, ma ai più
conservatori grandi asset allocation?

Pomp: Sì. Ascolta, penso che sia un’abitudine
data a chi stiamo parlando. Ci sono specie di cose diverse che
enfatizziamo o sottovalutiamo a seconda di chi stiamo parlando. Molto
è condizionato da chi sono, qual è la loro attuale allocazione,
quali sono i loro obiettivi, eccetera, ma ci sono alcuni fili comuni
attraverso ogni conversazione. Uno di questi è che questa asset
class ha alcune delle più alte opportunità di rendimento per unità
di rischio in tutto il mondo. Qualsiasi attività, qualsiasi classe
di attività, qualsiasi strategia, questo è uno dei se non il più
alto rendimento potenziale per unità di rischio. Questo è uno. Due
è che l’idea di scarsità attorno al bitcoin in particolare, è
qualcosa che probabilmente non hanno pensato profondamente, né
comprendono realmente la gravità delle implicazioni.

Pomp: Una cosa è capire solo, okay, se c’è
una fornitura fissa, un aumento del prezzo della domanda dovrebbe
apprezzare. Un’altra cosa è capire che esistono 21 milioni di
bitcoin e ci sono centinaia di miliardi di dollari di ricchezza nel
mondo che competeranno per quei 21 milioni. Esistono centinaia di
migliaia di dollari. Se gestisci 500 milioni, un miliardo, 10
miliardi, cento miliardi, non sei nessuno. Se non hai il tuo posto al
tavolo ora, potresti non ottenere un posto più tardi.

Pomp: Penso che sia il secondo. Quindi il terzo
è, in realtà facciamo discussioni economiche guardando altre classi
di attività. Il costo opportunità, se non investi in criptovalute,
bitcoin, block chain, eccetera, che altro c’è fuori? Ciò che trovi,
a seconda di chi ascolti, il mio compagno Mark Hughes è molto abile
in una sorta di modello di dotazione e viene da quel mondo e guida le
persone attraverso questa idea che cedono che il loro obiettivo o
obiettivo può non essere disponibile in altre classi di attività.
Se guardi azioni, obbligazioni, valute e materie prime e solo quattro
beni che puoi possedere.

Pomp: La capacità di ottenere sei e mezzo,
sette, sette e mezzo, rendimento annualizzato dell’otto per cento,
potrebbe non esserci nel prossimo decennio. Se questo è vero, ciò
non significa necessariamente che dovresti prendere il cento percento
delle tue risorse e metterlo in bitcoin, ad esempio, ma dovresti
avere un’esposizione. Questi tre componenti principali costituiscono
questo tipo di campagna verbale che stiamo svolgendo, chiamata Get
off zero. È l’idea che, se siedi in una posizione fiduciaria e si
abbia un’esposizione zero alla risorsa o alla classe di attività, si
sbaglia. C’è un argomento qualitativo, c’è un argomento
quantitativo, siamo felici di discutere uno di loro, ma tu stai nel
torto. Zero è il numero sbagliato e devi uscire dallo zero.

Pomp: Se si tratta di 10 punti base, 50, 100,
500, è una conversazione personalizzata per chi è, quali sono i
loro obiettivi, quale sia l’allocazione corrente eccetera, ma zero è
la risposta sbagliata. Quello che scopriamo è che l’argomento
specifico di te che non hai pelle in questo gioco e questo potrebbe
essere il gioco più importante disponibile per i residenti. Penso
che Yale abbia fatto un grosso affare. Abbiamo alcune istituzioni che
penso che quando le persone scopriranno saranno scioccate e, di
nuovo, più persone prenderanno posto.

Pomp: Penso che quello che vedremo nel
prossimo, mettiamo come 36 mesi, è un flusso formale o solo un
afflusso di capitali da persone molto, molto sofisticate che la
maggior parte del mondo finanziario non si aspetta. C’è un detto,
penso che Bill Gates lo dica: “Sopravvalutiamo ciò che possiamo
realizzare in due anni e sottovalutiamo ciò che realizziamo in 10
anni”. Probabilmente sono con voi in quanto anche i più
convinti sostenitori dei bitcoin stanno sottostimando drasticamente
di cosa stiamo parlando qui e quale sia il potenziale. Se questo è
vero, questo è il pezzo di tecnologia più importante che il mondo
abbia visto.

Murad: Senza dubbio e quelli sono punti
sorprendenti. Per aggiungere alla discussione sul rendimento, direi
che uno dei miei vecchi capi mi ha detto che fare soldi per voi
ragazzi sarà in generale, data la demografia attuale, sarà molto
più difficile di quanto lo fosse per la nostra generazione o la
generazione precedente. Come potresti sapere negli anni ’50 o ’60,
potresti avere solo un lavoro regolare ed essere ancora in grado di
comprare una casa o anche due case, avere una grande famiglia,
eccetera. Oggi è impossibile. Il mondo non è solo l’America, ma il
mondo nel suo insieme sta diventando ferocemente competitivo. Siamo
un po’, ovviamente non alla fine dell’esker, ma siamo un po’, è un
po’ in discesa. Le innovazioni sono più difficili da creare, le
tecnologie sono più sofisticate da incrementare ulteriormente e la
quantità di idee, immagino, facili da raccogliere oggi sono più
scarse. In generale, ovviamente, diventare ricco richiede un decennio
almeno o più per chiunque, ma mi piace dire in modo scherzoso che la
cripto potrebbe essere l’ultimo modo facile per arricchire la mia
generazione.

Pomp: guarda che ovviamente oggi abbiamo l’uomo
più ricco del mondo con oltre cento miliardi di dollari di
ricchezza, Ryan Jeff Bezos. Non mi sorprende che la compagnia più
ricca del mondo, che oggi supera i trilioni di dollari, sia abbinata
alla persona più ricca del mondo in futuro, avremo un trilionario e
le probabilità di questa persona provengono dal mondo delle
criptovalute, a mio parere, è la più alta probabilità di qualsiasi
altra industria. Se questo è vero, la quantità di milionari centi
milionari, miliardari miliardari che verranno creati in questa asset
class sarà senza eguali e qualsiasi altra cosa nella storia. Penso
che sia parte dell’eccitazione.

Murad: Sicuramente in termini monetari
all’interno di quel particolare asset, un bitcoin effettivamente
aumenterà la disuguaglianza perché così com’è, la distribuzione
sta migliorando con ogni ciclo, ma se la quantizzazione del lavoro di
bitcoin effettivamente si verificasse, il coefficiente gini di
bitcoin sarebbe probabilmente è più alto di qualsiasi tassa in
valuta oggi tra quelle predominanti. Vedremo sicuramente un paio di
trilionari in termini odierni, penso senza dubbio.

Pomp: Assolutamente. Va bene. Ciò è così
epico. Apprezzo davvero molto il tempo. Spero che questo sia prezioso
per tutti e voglio farlo abbastanza regolarmente per ricontrollare e
vedere in che modo tutto ciò sta procedendo, quindi grazie.

Murad: Di sicuro. Grazie per avermi ospitato.

Pomp: Assolutamente.

L'articolo originale: https://medium.com/@apompliano/murad-mahmudov-the-ultimate-bitcoin-argument-b205a1987408