Missing Image

Frank Shostak

Ultimi lavori

Cos’è la trappola della liquidità?

Alcuni economisti, tra cui li il premio Nobel Paul Krugman (Long Island 28/2/1953), sono del parere che se gli Stati Uniti dovessero cadere nella “trappola della liquidità” la Federal Reserve dovrebbe pompare aggressivamente denaro nel sistema economico ed abbassare aggressivamente i tassi di interesse al fine di alzare il tasso di inflazione. Secondo Krugman in questo modo si libererà l’economia dalla “trappola della liquidità” e si porranno le basi per la prosperità economica. In un suo articolo pubblicato dal New York Times l’11 gennaio 2012, ha scritto:” se non altro, abbiamo imparato che la trappola della liquidità non è né… Leggi tutto

Mises ci spiega la differenza tra credito circolante e credito-merce

Nel crollo di un ciclo (economico), le aziende che stavano prosperando arrivano a incontrare o a subire difficoltà. Queste derive non sono specifiche per nessuna azienda. Si verificano in tandem in interi settori dell’economia. Le persone che erano ricche ieri, oggi sono diventate povere. Le fabbriche che erano attive ieri, oggi sono chiuse e gli operai sono senza lavoro. Gli stessi imprenditori sono confusi sul perché. Non riescono a capire perché certe pratiche commerciali profittevoli di ieri stiano oggi perdendo soldi. Le cattive condizioni dei business emergono quando meno te lo aspetti; proprio quando tutte le imprese sono dell’opinione che… Leggi tutto

Soldi che sbucano dal nulla e cicli economici

Secondo il premio Nobel per l’Economia, Milton Friedman, la radice dei cicli economici è da rintracciare nelle fluttuazioni del tasso di crescita dell’offerta monetaria. Friedman sostenne che ciò che era necessario per l’eliminazione di questi cicli, era ambire, da parte dei responsabili di politica monetaria, ad una crescita costante dell’offerta di moneta: “La mia scelta, al momento, sarebbe una regola legale che obbliga l’autorità monetaria a rispettare uno specificato tasso di crescita della quantità di moneta. Per questo scopo, vorrei definire la base monetaria includendo sia la moneta al di fuori delle banche commerciali sia quella sotto forma di depositi… Leggi tutto

Un rallentamento nella crescita dell’offerta di denaro rappresenta una minaccia per le bolle

Nel quarto trimestre il tasso annuo di crescita del prodotto interno lordo reale è sceso all’1.9% rispetto al 2% del trimestre precedente. Utilizzando il nostro modello econometrico su larga scala, suggeriamo che il tasso annuo di crescita del PIL potrebbe scendere all’1.7% entro il terzo trimestre prima di rimbalzare al 2.4% entro il quarto trimestre. Anche per il quarto trimestre dell’anno prossimo prevediamo un 2.4%.   Gli ultimi dati ritraggono un quadro variegato per quanto riguarda l’attività economica. A gennaio il tasso annuo di crescita degli ordini dei beni durevoli è balzato all’1.8% rispetto al -0.1% del mese precedente. Nel… Leggi tutto

La Banca Centrale Europea è in procinto d’implementare un maggiore pompaggio monetario

Missing Image
Il 21 gennaio 2016 il presidente della Banca Centrale Europea (BCE), Mario Draghi, ha affermato che il Consiglio Direttivo potrebbe approvare più stimoli nella sua prossima riunione a marzo. Il Presidente della BCE è del parere che lo stimolo monetario intrapreso dalla banca centrale sin dal giugno 2014, abbia rafforzato la resistenza dell’area Euro ai recenti shock economici globali. Il tasso di crescita annuale del bilancio della BCE (pompaggio monetario) è passato da -8.5% a dicembre 2014 al 31.3% a dicembre 2015, mentre il tasso di riferimento della BCE è stato pari ad un minimo record dello 0.05%. Ciononostante il… Leggi tutto