Missing Image

Gianni Milano

Ultimi lavori

Perché interessi particolari sacrificano il futuro in cambio di un vantaggio di breve periodo

Gli interessi particolari che dominano la politica sono causa di una sorta di guerra economica. Quanto più qualcuno è in grado di manipolare la macchina politica, tanto più può portare acqua al suo mulino. Costoro si avvalgono di tecniche di propaganda simili a quelle usate in periodi bellici. In tempo di guerra noi siamo i “buoni” in quanto nobilitati dalla nostra causa morale. I “cattivi” vengono invece umiliati e disumanizzati in modo che ben pochi saranno disturbati da ciò che verrà loro inflitto. Allo stesso modo, in politica interna, i rappresentanti di ciascun gruppo si dipingono come particolarmente degni o… Leggi tutto

Guardo i western

A detta di mia moglie nel mio inconscio doveva esserci una piccola dose di sadismo. Altrimenti, perché avrei voluto assistere a quelle “riprese” come lei le chiamava. Può darsi che avesse ragione. Infatti quando iniziava un film western e pensavo che lei intendesse cambiare canale mi sentivo incline ad aggredirla. Uno psicologo dilettante, un po’ più indulgente nella sua diagnosi circa il mio caso, sostiene che la mia dipendenza da questi spettacoli “con i cavalli” provi un ritardo delle mie facoltà mentali. A suo giudizio io sarei affetto da un brutto caso di infantilismo. Può darsi che ci sia qualcosa… Leggi tutto

Il controllo degli affitti porta ad una buona politica e ad una cattiva economia

Non è necessario leggere molto in merito alla politica pubblica per trovare qualche affermazione del tipo “la cattiva economia fa una buona politica”. Questa affermazione è chiaramente inadeguata se per buona politica si intende un approccio reciprocamente vantaggioso, in effetti una buona economia è essenziale per raggiungere tale fine. Tuttavia la suddetta dichiarazione è spesso veritiera se per buona politica si intende la capacità di attirare il 50% più uno dei voti su una questione o su un candidato. In questo caso lo standard è molto diverso lasciando così molto spazio al governo per imporre danni ai cittadini. Pochi problemi… Leggi tutto

I flussi di capitale e la Legge di Ricardo

Come candidato alla presidenza, Donald Trump ha promesso di rinegoziare alcuni accordi commerciali internazionali come il NAFTA (North American Free Trade Agreement) e di ritirarsi dal partenariato Trans-Pacific. Benché le opinioni di Trump sul commercio internazionale siano generalmente alquanto nebulose, due cose sembrano chiare. La prima è che Trump è favorevole ad accordi commerciali che blocchino la delocalizzazione delle fabbriche statunitensi in altri paesi ed aumentino gli investimenti negli Stati Uniti. Egli sostiene che le sue politiche darebbero alle imprese nazionali e straniere un incentivo ad investire capitali negli Stati Uniti piuttosto che all’estero. In termini economici, vuole aumentare il… Leggi tutto

Cosa significa “Laissez Faire?”

In italiano si pronuncia “lassé fer”. Le origini di tale espressione francese risalgono alla fine del Rinascimento e, secondo quanto si dice, fu usata per la prima volta nel 1680, epoca in cui lo stato nazione si andava diffondendo in tutta Europa. Il ministro delle finanze francese, Jean Baptiste Colbert, aveva domandato ad un commerciante di nome M. Le Gendre, cosa lo stato avrebbe dovuto fare per aiutare la nascente industria. Secondo la ”leggenda”, la risposta fu:”Lassez-nous faire” ossia “non occupatevene”. Questo aneddoto fu pubblicato nel 1751 sul Journal Oeconomique dal campione del libero commercio Rene de Voyer, marchese di… Leggi tutto