Missing Image

Luigi Pirri

Ultimi lavori

La guerra dello Stato alla famiglia

Il destino delle famiglie e dei bambini Svedesi mostra la verità dell’osservazione di Ludwig von Mises, per cui “nessun compromesso è possibile tra il capitalismo e il socialismo”. Qui spiegherò come la crescita del Welfare State possa essere vista come il trasferimento della funzione di “dipendenza” dalle famiglie ai funzionari pubblici. Il processo, in Svezia, iniziò nel diciannovesimo secolo, attraverso la socializzazione del tempo economico dei bambini grazie all’obbligo di frequenza scolastica, alle leggi sul lavoro minorile e alle pensioni di vecchiaia statali. Questi cambiamenti incentivarono scarsa o nulla natalità. Negli anni ’30 del ‘900, i socialdemocratici Gunnar e Alva… Leggi tutto

Contra Marx su lavoro e valore

Marx riteneva che  merci distinte potessero essere scambiate l’una con l’altra in riferimento alla quantità di capitale costante (sotto o sopra la media) impiegato nella loro produzione.  L’enfasi è posta, tuttavia, sul fatto che queste deviazioni individuali, in uno o nell’altro verso, si compensino o annullino a vicenda, dimodoché la somma totale di tutti i prezzi corrisponda esattamente al valore totale. “Nella stessa misura in cui una merce è scambiata sopra il suo valore, un’altra sarà venduta sottovalore” (III, 185) [1]. Il prezzo aggregato delle merci dal numero I al V (nella tabella esemplificativa di Marx) sarebbe uguale al loro… Leggi tutto

Il volto dell’eco-fascismo genocida

Non sto esagerando. Questo è lo scrittore finlandese Pentti Linkola – un uomo che propone la riduzione della popolazione mondiale intorno ai 500 milioni e l’abbandono della moderna tecnologia e dell’obiettivo della crescita economica – parole sue. Paragona la terra a una scialuppa di salvataggio strapiena: Cosa fare quando una nave che trasporta un centinaio di passeggeri si ribalta improvvisamente e c’è solo una scialuppa di salvataggio? Quando questa è piena, quelli che odiano la vita provano a sovraccaricarla con troppe persone, affondandola. Quelli che l’amano prenderanno la scure della nave e taglieranno le mani di troppo che… Leggi tutto

L’Austerità Fiscale Europea non comporta tagli di spesa consistenti

Ci dicono che l’austerità europea ha fallito. Le elezioni in Francia e Grecia, ad esempio, avrebbero palesato l’opposizione popolare ai tagli drastici di spesa. Tuttavia, la reazione anti austerity ignora un punto fondamentale: l’austerity europea, se di “austerity” si può parlare, nella maggior parte dei casi non ha comportato tagli consistenti di spesa. Dopo anni di grande espansione pubblica, la Spagna, la Gran Bretagna, la Francia e la Grecia – i paesi spesso citati come esempi di austerità – non hanno ridotto la spesa dall’inizio della “austerità” nel 2008. Innanzitutto, la Francia e l’Inghilterra non hanno tagliato la spesa. Secondo,… Leggi tutto

Federal Reserve di New York: abbandonate l’edificio!

L’economista Austriaco Robert Wenzel è stato invitato  alla Federal Reserve Bank di New York. Il 25 Aprile 2012, nella Liberty Room della banca, ha tenuto il suo discorso e si è poi fermato a mangiare al banchetto successivo. Quello che segue è il testo che si era preparato. Grazie molte per avermi invitato a parlare qui, alla Federal Reserve Bank di New York.  L’argomentazione intellettuale, certamente, ha un valore straordinario nel raggiungimento della verità. In questo senso, accolgo volentieri l’opportunità datami di esprimere le mie vedute sull’economia e sulla politica monetaria e come queste differiscano da quelle della Fed.… Leggi tutto