Missing Image

Richard Ebeling

Ultimi lavori

Ludwig von Mises ed il reale significato del termine Liberalismo

Il termine Liberalismo è uno dei più usati ed abusati del lessico politico americano. Esso, secondo alcuni, rappresenta il “pensiero progressista”, avente come obiettivo la “giustizia sociale” da raggiungersi tramite una più ampia “giustizia distributiva”. Altri affermano che esso rappresenta il relativismo morale, il paternalismo politico, la possibilità di agire governativa, insomma solo un altro modo per definire il socialismo. In tutto ciò si perde di vista il fatto che, storicamente, il termine Liberalismo originalmente identificava un sistema, e per taluni è ancora così, basato sulla libertà individuale, sulla proprietà privata, sulla libertà di impresa e sull’imparzialità del “rule of… Leggi tutto

La grande recessione, 10 anni dopo

Ciò che ora conosciamo come una delle peggiori crisi economico-finanziare dal secondo dopo guerra, è iniziata 10 anni fa nel 2007. Molti analisti hanno concentrato la loro attenzione sulla severità di questa recessione, sull’impatto della recessione nei differenti mercati e sui diversi segmenti di popolazione. Un’importante e fondamentale lezione da apprendere da questa crisi è che la si deve perlopiù alle politiche del governo, e non da qualcosa di insito nell’economia di mercato. La recessione ha la sua origine negli anni di cattiva gestione monetaria e politiche interventiste sbagliate, dovute rispettivamente: alla Federal Reserve e al governo di Washington. Espansione… Leggi tutto

Del perché è inutile che la Federal Reserve si concentri sull’inflazione

Uno dei principali punti di riferimento per le banche centrali e per molti proponenti delle politiche monetarie è, al giorno d’oggi, l’idea di “prendere di mira valore di inflazione”. Alcune principali banche centrali in tutto il mondo, tra cui la Federal Reserve negli Stati Uniti, hanno fissato l’obiettivo dell’inflazione dei prezzi al due per cento. Il problema è che la cosa alla quale i banchieri centrali stanno mirando è un fantasma che non esiste. Forse possiamo meglio tentare di capire questo attraverso l’apprezzamento di alcuni degli scritti dei membri della Scuola Austriaca di Economia su questioni di teoria e politica… Leggi tutto

“Il socialismo liberale” è un’altra falsa utopia

Molte volte le cattive idee e fallite non muoiono, semplicemente riappaiono nei periodi di presupposta crisi sociale e politica, in un abito intellettuale leggermente diverso, e offrono “soluzioni” che solo aiuterebbero a realizzare alcuni tipi di crisi per i quali una volta affermano ancora di avere le risposte. Il socialismo nelle sue varie mutazioni “progressiste” rappresenta una delle soluzioni cosiddette leader del nostro tempo. L’ultima manifestazione di questo è apparsa il 24 agosto 2017 sulla Nuova Repubblica in un articolo online di John B. Judis (classe 1941 autore e giornalista americano) su: “Il socialismo di cui l’America ha bisogno ora”.… Leggi tutto

La guerra economica di Trump colpisce passanti innocenti

Una verità troppo spesso dimenticata è che non solo la guerra militare può ferire passanti innocenti, e che lo stesso inevitabile destino avviene anche nelle guerre economiche iniziate dai governi. Ma in questo secondo caso, il danno collaterale subito dagli uomini è esattamente l’obiettivo che si intendeva colpire. Il 29 Marzo 2017, il “Wall Street Journal” scriveva dell’intenzione dell’amministrazione Trump di essere duri negli accordi commerciali riguardanti la vendita di carne bovina americana all’Unione Europea. Siccome più in armonia con la natura e con la naturalezza rispetto agli Stati Uniti, l’Unione Europea, tempo fa, impose restrizioni commerciali sulle importazioni di… Leggi tutto