Missing Image

Richard Ebeling

Ultimi lavori

La storia dimostra che le banche centrali non riescono a garantire la stabilità economica

Missing Image
Il mondo è stato spesso afflitto, specialmente durante gli ultimi cento anni, da periodi in cui l’economia sembrava muoversi sulle “montagne russe”, boom e bust, inflazione e recessione. I principali responsabili di questi episodi destabilizzanti e dirompenti sono stati i governi e le loro banche centrali che hanno monopolizzato il controllo dei sistemi monetari e bancari delle rispettive nazioni e li hanno gestiti in modo pessimo. Non c’è davvero nessun altro colpevole se non loro. Eppure, secondo alcuni importanti autori che godono di grande rispetto per quanto concerne tali questioni, il governo avrebbe svolto il compito di stabilizzare l’economia disturbata… Leggi tutto

Lo studio dell’economia austriaca è essenziale per comprendere il ciclo economico e il denaro

Guardando ai prossimi anni, l’America ed il mondo continueranno a cavalcare un’ondata di crescita economica, migliori standard di vita e cambiamenti tecnologici che aumentano la qualità della vita? O questo si rivelerà, almeno in parte, un boom economico artificiale e si concluderà con un altro fallimento economico? Leggere le foglie di tè in economia non è mai un compito facile, ma la teoria austriaca del ciclo economico offre indizi di ciò che potrebbe riservarci il futuro. Nel 1928, il famoso economista austriaco Ludwig von Mises pubblicò una monografia intitolata Monetary Stabilization and Cyclical Policy, un ampliamento del suo precedente… Leggi tutto

Il denaro senza valore dovrebbe lasciare il posto alla possibilità di scegliere la valuta

Per più di duecento anni, praticamente tutti i più radicali sostenitori del libero mercato hanno affermato che il denaro e il sistema bancario fossero diversi dagli altri tipi di beni e mercati. Da Adam Smith a Milton Friedman, la presunzione è stata che i mercati competitivi e la libera scelta del consumatore fossero di gran lunga migliori del controllo e della pianificazione governativa – tranne che nel regno del denaro e dell’intermediazione finanziaria. Questa convinzione è stata portata all’estremo negli ultimi cento anni, durante i quali i governi hanno rivendicato un’autorità virtualmente assoluta e illimitata sui sistemi monetari nazionali attraverso… Leggi tutto

L’isteria sul tetto del debito e la dissolutezza dello stato

Ancora una volta, i timori finanziari sono aumentati a causa dei due recenti annunci del Segretario al Tesoro degli Stati Uniti, Steven Mnuchin (classe 1962 banchiere, produttore cinematografio e politico), e del Congressional Budget Office (CBO) (Agenzia Federale che fornisce informazioni economiche e previsionali al Congresso) entro la metà di marzo del 2018 il governo federale avrà esaurito lo spazio per continuare a richiedere prestiti a causa del tetto del debito pubblico. Ora, alcuni chiedono di abolire del tutto il tetto del debito e consentendo allo Zio Sam di avere una linea di credito illimitata. Questa è una cattiva idea.… Leggi tutto

Libertà e salario minimo

La maggior parte di noi apprezza e dà per scontata la capacità di prendere decisioni sulla propria vita. Quando i ficcanaso mettono il naso e la bocca nei nostri affari personali, spesso diciamo, o almeno pensiamo, “fatti gli affari tuoi!”. Purtroppo viviamo in un mondo in cui troppo spesso il governo non ci lascia soli e, invece, molto attivamente cerca di occuparsi dei nostri affari al posto nostro. Vediamo brevemente uno di questi casi in cui lo zio Sam mette il naso negli affari degli altri: il salario minimo legale. Il governo federale ha iniziato a stabilire l’ammontare legale minimo… Leggi tutto