Missing Image

Richard Ebeling

Ultimi lavori

Perfino le tecnologie più avanzate non possono predire l’azione umana

Per più di un secolo, il mondo è stato tenuto in pugno da ingegneri sociali e paternalisti politici, determinati a rimodellare radicalmente la società lungo linee collettiviste o a modificare la società esistente con politiche regolatorie e redistributive che sono conformi alla “giustizia sociale “. Entrambe queste intenzioni sono basate su false concezioni dell’uomo e della società. Una delle voci principali che ha contestato gli ingegneri sociali e statisti del Novecento nel XX secolo è stato l’economista austriaco Ludwig von Mises. In tali opere importanti come “Il Socialismo” (1922), “Il Liberalismo: la tradizione classica“ (1927), “Critica dell’interventismo” (1929), “La pianificazione… Leggi tutto

Tutti gli stati hanno basato il loro potere su motivazioni mistiche

E’ uno dei grandi misteri politici: il successo dei governi nel dominare sulle società con una scarsa resistenza popolare, anche quando quei governi sono stati dei tiranni brutali. Questo non è stato meno vero per i regimi democratici, sotto i quali i livelli di tassazione sono stati molto più elevati ed i livelli delle normative sono molto più invadenti che sotto i tiranni di epoche passate. Questo nonostante il fatto che quei governi siano formalmente “responsabili del popolo”. La conquista ed il saccheggio come principio dello Stato Da tempo, gli storici hanno compreso che la maggior parte degli stati moderni… Leggi tutto

Aspiranti Tiranni catturano il linguaggio per controllare il pensiero

La contro-rivoluzione di oggi contro la libertà viene combattuta su parecchi fronti della società americana. Uno, di certo, sono i campus universitari in tutto il paese, dove l’ideologia della “correttezza politica” sta soffocando la libertà di parola ed estinguendo gli accesi dibattiti e le controversie intellettuali.  Critica per questa campagna è la cattura del linguaggio. È attraverso la nostra lingua che pensiamo a noi stessi, ai nostri rapporti con gli altri e all’ordine sociale che ci circonda. Le parole non si limitano a delineare oggetti, individui, eventi o azioni. Le parole creano anche immagini mentali, emozioni, atteggiamenti e credenze che… Leggi tutto

Ludwig von Mises ed il reale significato del termine Liberalismo

Il termine Liberalismo è uno dei più usati ed abusati del lessico politico americano. Esso, secondo alcuni, rappresenta il “pensiero progressista”, avente come obiettivo la “giustizia sociale” da raggiungersi tramite una più ampia “giustizia distributiva”. Altri affermano che esso rappresenta il relativismo morale, il paternalismo politico, la possibilità di agire governativa, insomma solo un altro modo per definire il socialismo. In tutto ciò si perde di vista il fatto che, storicamente, il termine Liberalismo originalmente identificava un sistema, e per taluni è ancora così, basato sulla libertà individuale, sulla proprietà privata, sulla libertà di impresa e sull’imparzialità del “rule of… Leggi tutto

La grande recessione, 10 anni dopo

Ciò che ora conosciamo come una delle peggiori crisi economico-finanziare dal secondo dopo guerra, è iniziata 10 anni fa nel 2007. Molti analisti hanno concentrato la loro attenzione sulla severità di questa recessione, sull’impatto della recessione nei differenti mercati e sui diversi segmenti di popolazione. Un’importante e fondamentale lezione da apprendere da questa crisi è che la si deve perlopiù alle politiche del governo, e non da qualcosa di insito nell’economia di mercato. La recessione ha la sua origine negli anni di cattiva gestione monetaria e politiche interventiste sbagliate, dovute rispettivamente: alla Federal Reserve e al governo di Washington. Espansione… Leggi tutto