Missing Image

Richard Ebeling

Ultimi lavori

La protezione del consumatore non richiede l’intervento dello stato

Il capitalismo è una formidabile istituzione umana per il reciproco miglioramento di tutti nella società. Certo, i critici spesso insistono che il sistema di mercato permette ai venditori di avvantaggiarsi sui compratori, perché mancano in chi si pone sul versante della domanda quelle conoscenze specialistiche invece in possesso di si pone sul versante dell’offerta, tanto da rendere possibile una rappresentazione erronea di ciò che è in vendita. E questo nonostante la competizione nel mercato generi incentivi e opportunità di fare profitti, proprio nello smascherare la disinformazione o gli imbrogli verso chi acquista. Un certo numero di economisti, tra cui il… Leggi tutto

Capitalismo ed equivoci riguardo i monopoli

Numerosi equivoci e miti circondano il significato dei termini capitalismo e concorrenza, ma pochi sono paragonabili alla confusione circa il significato e la rilevanza del “monopolio” nel funzionamento dell’economia di mercato. Se considerato spassionatamente, in modo fattuale e rispettoso della storia, il monopolio ha quasi sempre rappresentato un problema solo quando è stato creato, protetto od imposto dall’intervento governativo. I critici del capitalismo hanno proposto di nazionalizzare le industrie “monopolistiche”, di suddividerle in piccole imprese “competitive”, o di regolamentare le loro politiche di prezzo influenzandone la produzione. Una parte significativa delle critiche all’esistenza stessa o alle presunte “minacce” rappresentate da… Leggi tutto

La corruzione cresce quando crolla la libertà economica

La corruzione dei governi in carica è vecchia come il mondo. Per esempio, il senato dell’antica Roma promuoveva leggi contro una certa corruzione politica già nel primo secoli A.C. Loro definivano un atto di corruzione: “ogni volta che sono presi soldi e i doveri conferiti alla funzione pubblica sono violati”. I magistrati territoriali nell’Impero Romano avevano stabilito essere legale ricevere regali fino a cento monete d’oro l’anno, ma ogni cifra che andasse oltre quella stabilita era considerato “oscena”. C’erano anche categorie criminali separate rispetto a quella che veniva chiamata concussione, quali il “ricatto e “l’estorsione”. Il magistrato romano poteva affermare… Leggi tutto

Gli incas e lo stato collettivista

Esempi di controllo governativo sulla vita sociale ed economica sono vecchi come la storia scritta e hanno sempre caratteristiche che sono universali nei loro effetti perversi, indipendentemente dal tempo e dal luogo. Uno dei più famosi di questi episodi collettivisti è quello degli Incas e del loro impero in Sud America. L’impero Inca nacque da una piccola tribù nelle montagne peruviane nel XII e XIII secolo. La loro era una teocrazia militare. I re Inca avevano razionalizzato, la loro regola brutale, sulla base di un mito che il dio Sole, Inti, ha avuto pietà per le persone in quelle montagne… Leggi tutto

La libertà e la paura delle proprie responsabilità

La libertà è sotto una nuova sfida e un attacco nel mondo contemporaneo. Dalla “correttezza politica” e dalla sua conseguente crescente mentalità totalitaria chiusa delle istituzioni di apprendimento superiore in America e in Europa, alla rinascita del nazionalismo economico con il suo rigetto della libertà di commercio, ci troviamo di fronte a possibili riduzioni dei gradi della libertà individuale, che ancora ci rimangono della nostra vita. La domanda è perchè? Vari tentativi di risposta sono stati offerti da coloro che temono profondamente questa direzione, specialmente in quel che chiamiamo “Occidente”, dove l’idea, l’ideale e la pratica della libertà personale ed… Leggi tutto