Tomaso Invernizzi

Nato a Trieste nel 1983, ha studiato psicologia e filosofia a Trieste, Bochum e Ferrara. Insegna filosofia e scienze umane presso gli istituti secondari di secondo grado ed ha pubblicato alcuni articoli di didattica della filosofia e delle scienze sociali su riviste scientifiche quali Comunicazione Filosofica, Nuova Secondaria Ricerca e Induzioni. Appassionato e studioso della scuola austriaca di economia e del pensiero anarco-capitalista (in particolare Hayek e Rothbard), collabora con “Ludwig Von Mises Italia” credendo fortemente nel progetto dell’Associazione.

Ultimi lavori

Sì, è una virtù rifiutare la carità

C’è un passaggio che ho trovato un pochino allarmante nella nuova serie di Netflix di Anne of Green Gables. La fattoria è in difficoltà e la banca sta procedendo col pignoramento. La famiglia entra nel panico. Anne suggerisce che molte persone contribuiranno e aiuteranno la famiglia in questi tempi difficili. La madre reagisce con severità e convinzione: “Assolutamente no. Non accettiamo la carità.” Che arretratezza! La sola frase rivela che qui stiamo parlando del passato. Mi ricordo vagamente qualcuno tra i miei parenti- nelle riunioni di famiglia nel Texas occidentale, seduti attorno a piselli da sbucciare- dire qualcosa di simile.… Leggi tutto

Quando lavoratori a basso salario sono meglio dei robot

Tanto tempo fa, su queste pagine sono stati elencati numerosi benefici dell’automazione e della robotica. La discussione era centrata sul fatto che la meccanizzazione non ci rende poveri, che tentare di tassare le macchine è controproducente. Addirittura l’automazione rende le nostre professioni più sicure, dal momento che possiamo scaricare compiti pericolosi ad una creatura di metallo. Ad ogni modo, non è sempre il miglior modo di procedere e, via via che l’automazione e i costi effettivi vengono sperimentati in molti ambiti della nostra vita, ci imbattiamo in una crescita dei settori di attività che iniziano ad automatizzare per motivi diversi… Leggi tutto

La critica nascosta di Hayek alla Teoria Generale

INTRODUZIONE Il conflitto tra John Maynard Keynes e Friedrich August Hayek è uno dei più famosi nella storia del pensiero economico contemporaneo. Il dibattito ebbe luogo tra il 1931 e il 1932, e il suo oggetto fu un libro scritto da Keynes intitolato Treatise on Money (1930). Nonostante questo dibattito sia di primaria importanza, quelli che leggono di questo dibattito per la prima volta potrebbero rimanere delusi per tre ragioni. In primo luogo, Treatise on Money è un libro non molto noto, e per di più, se lo confrontiamo con The General Theory, la sua influenza è stata scarsa. In… Leggi tutto

La verità in un pistone

Le macchine non hanno mai costituito una necessità assoluta. La vita sarebbe potuta comparire anche senza, soltanto, inevitabilmente, con una diffusione molto inferiore. E’ l’uso che rende le macchine necessarie. L’uso scientifico della conoscenza fisica e meccanica volto a migliorare sia i mezzi agricoli per la sussistenza che quelli industriali ha reso possibile ai nostri giorni sostenere sulla terra una popolazione che non sarebbe potuta esistere altrimenti, che altrimenti sarebbe morta prima di nascere. Questo è un fatto che tendiamo a dimenticare. E’ un fatto che lega l’esistenza umana alla scienza in un senso vitale. Non è possibile tornare indietro.… Leggi tutto

Un esperimento americano anarco-capitalista: il non poi così selvaggio Far West – Parte 3

d. Carovane Verosimilmente l’esempio migliore di anarchia della proprietà privata nel Far West fu l’organizzazione delle carovane che si muovevano attraverso le pianure in cerca dell’oro della California. La regione ovest del Missouri e dello Iowa era priva di organizzazione, non sorvegliata e al di là della giurisdizione degli Stati Uniti. Ma usare il detto del vecchio cacciatore “nessuna legge a ovest di Leavenworth” per descrivere le carovane sarebbe inappropriato. “Rendendosi conto che stavano passando oltre il confine della legge, e consapevoli che il viaggio noioso e le tensioni continue della fatica facevano uscire il peggio del carattere umano, i… Leggi tutto