La città del sogno liberale

La scomparsa di Vittorio Zucconi (1944-2019) lascia un grande vuoto nel giornalismo italiano. La sua conoscenza del mondo, dalla Russia al Giappone, era davvero singolare, ma il luogo per eccellenza, che davvero prediligeva, fino a farsene cittadino, erano gli Stati Uniti d’America. E nella città da lui scelta per residenza, Washington D.C., il giornalista modenese si è spento il 25 maggio scorso. Le sue origini ideologiche, e la sua militanza giornalistica, sembrano collocarlo fuori dall’orizzonte liberale-classico, e a maggior ragione libertario. Ma sempre più occorre “liberare” (azione davvero, e non solo etimologicamente, liberale) la scrittura dalle etichette ideologiche, soprattutto quando… Leggi tutto

L’errore della Teoria Generale

Nessun concetto economico come quello della “piena occupazione”, nel senso di una totale o quasi totale assenza di disoccupazione involontaria, è tanto attraente e allo stesso tempo tanto pericoloso. Troppo spesso, infatti, i termini piena occupazione, alto tenore di vita generale e benessere nazionale vengono usati in senso coeguale o come se dal primo seguissero automaticamente anche gli altri, ma, in realtà, non è così. Se c’è un testo in cui si i termini piena occupazione, alto tenore di vita generale e benessere nazionale vengono usati nel modo sopra citato, quello è proprio la Teoria Generale dell’occupazione, dell’interesse e della… Leggi tutto

Il concetto di inflazione come chiave per capire il problema monetario

Se c’è un termine di cui si fa fatica a capirne il significato quello è inflazione. Questo perché una definizione unica e condivisa di inflazione in realtà, ad oggi, non esiste. Se dobbiamo fare appello alla definizione più diffusa, con il termine inflazione (o tasso di inflazione) dobbiamo intendere: la percentuale di aumento annuo, comunque entro un dato periodo di tempo, del livello dei prezzi dei beni e servizi destinati al consumo delle famiglie. Questo aumento viene misurato mediante la costruzione di un indice dei prezzi al consumo, uno strumento statistico che misura le variazioni nel tempo dei prezzi di… Leggi tutto

Gli elementi che fondano l’economia

Missing Image
Definiamo produttivo solo quello che è in grado di fornire alle attività economiche un’eccedenza, un sovraprodotto, cioè un surplus, rispetto alla ricchezza consumata, consentendo in tal modo la possibilità di perpetuarle. Se il surplus è quella parte della produzione che eccede la ricostituzione dei mezzi di produzione, il surplus dipende pertanto dal rapporto tra le valorizzazioni a prezzi di mercato di beni aggiuntivi prodotti in un certo arco temporale e la dotazione di mezzi di produzione impiegati per produrli. Se si vuole condurre un’attività economica e perpetuarla, bisogna non solo rinnovare il capitale anticipato e speso per pagare materie prime,… Leggi tutto

La riserva frazionaria e la FED

Presidente Paul e membri della Sottocommissione, sono profondamente onorato di comparire davanti a voi per testimoniare sull’argomento del sistema bancario a riserva frazionaria. Grazie per il vostro invito e la vostra attenzione. Nel breve tempo che ho: darò una breve descrizione del sistema bancario a riserva frazionaria; identificherò i problemi che questo presenta nell’attuale contesto istituzionale; e suggerirò una possibile soluzione. Una banca è semplicemente un’impresa commerciale che emette un titolo di rimborso per una somma fissa di denaro come ricevuta di deposito di denaro contante. Questi titoli sono incassabili su richiesta e senza costi per il depositante. Nel mondo… Leggi tutto

Decentralizzare la fiducia

Missing Image
Sulla scia della Global Financial Crisis (GFC) del 2008, uno sviluppatore o un gruppo di sviluppatori anonimi, noto solo come Satoshi Nakamoto, ha inventato la tecnologia blockchain. Il primo database completamente distribuito che combina networking peer-to-peer, crittografia a chiave pubblico-privata e firme digitali. Nakamoto ha utilizzato la tecnologia blockchain per costruire una valuta digitale decentralizzata globale – Bitcoin – che ha completamente eliminato la necessità di intermediari e ha consentito alle persone di inviare e ricevere qualsiasi importo di denaro in qualsiasi regione geografica quasi in tempo reale. Contrariamente a fare affidamento su banche, stanze di compensazione o scambi esteri… Leggi tutto

Definire il decentramento

Missing Image
“Centrale per determinare se un titolo viene venduto è come viene venduto e le ragionevoli aspettative degli acquirenti. Ciò indica anche quando una transazione di asset digitali potrebbe non rappresentare più un’offerta di sicurezza. Se la rete su cui il token o la moneta deve funzionare è sufficientemente decentralizzata – dove gli acquirenti non dovrebbero più ragionevolmente aspettarsi che una persona o un gruppo intraprendano sforzi essenziali di tipo manageriale o imprenditoriale – le attività potrebbero non rappresentare un contratto di investimento “. – William Hinman, SEC Trovare una definizione La questione di cosa sia il decentramento e come definirlo… Leggi tutto

Il problema Bitcoin

Missing Image
“Tutte le principali valute si sono dimostrate indipendenti dalla politica”. Anon Il problema dei Bitcoin è apparentemente semplice da trasmettere: è anomalo per l’attuale paradigma economico che rimette la stabilità con il targeting dell’inflazione. Il suggerimento secondo cui il Bitcoin potrebbe collocarsi all’interno delle riserve della Banca Centrale come parte di una strategia intercontinentale a livello sovrano è altrettanto incongruo: non esiste una politica del tasso di cambio, ma una valuta fluttuante. Sarebbe anche difficile per le banche centrali sovrane scegliere come target il programma di fornitura predeterminato di Bitcoin senza apparentemente ripetere i problemi dello standard Gold in relazione… Leggi tutto

Incentivi fondamentali per l’economia dei token

Missing Image
Un anno fa ho preso una decisione difficile riguardante la mia carriera e mi sono tuffato completamente nello spazio blockchain. Dopo mesi di networking e MeetUps – ho fatto un po’ di conversazione con qualcuno e ho iniziato da solo a fare qualcosa di più vicino – ho avuto la fortuna di trovarmi in grado di pensare in modo critico sulle criptovalute e su quali fattori guidano il valore in sistemi blockchain senza autorizzazione. Ciò ha portato ad altre opportunità di pensare in grande sui sistemi di incentivi e ora mi trovo nella felice posizione di parlare con i fondatori… Leggi tutto

Perché dire NO alla Cashless Society

In un paper (intitolato The Macroeconomics of De-Cashing) pubblicato nel marzo del 2017 Alexei Kireyev, un’economista da anni al Fondo Monetario Internazionale, traccia una roadmap verso una sistematica abolizione del denaro contante. In questo paper, Kireyev si dice consapevole che l’abolizione del denaro contante potrebbe essere percepita  come una violazione dei diritti fondamentali della persona e suggerisce pertanto ai governanti di perseguire questo obiettivo senza dichiararlo apertamente e poco alla volta, cioè senza fretta. Il processo di abolizione per Kireyev deve all’inizio basarsi su passi iniziali largamente accettati, come l’eliminazione graduale di banconote di grande valore (chiedetevi giustappunto perché la… Leggi tutto