Contro uno stato mondiale

I politici sono semplicemente esseri umani, esseri umani come tutti, niente di più e niente di meno. Come tutti, essi cercano di stare soggettivamente il meglio che possono, confrontandosi ogni giorno con le limitazioni che l’ambiente circostante impone loro. I politici pertanto sono individui che rispondono anche loro a incentivi privati e tali incentivi finiscono per influenzarne almeno in parte il comportamento. Tutti i politici, così come tutti i burocrati, possono maturare un interesse diretto nell’aumentare sia la spesa pubblica che il proprio potere discrezionale e se vogliono ricercare effettivamente questo interesse devono sfruttare quell’organizzazione del potere politico che è… Leggi tutto

La grande recessione, 10 anni dopo

Ciò che ora conosciamo come una delle peggiori crisi economico-finanziare dal secondo dopo guerra, è iniziata 10 anni fa nel 2007. Molti analisti hanno concentrato la loro attenzione sulla severità di questa recessione, sull’impatto della recessione nei differenti mercati e sui diversi segmenti di popolazione. Un’importante e fondamentale lezione da apprendere da questa crisi è che la si deve perlopiù alle politiche del governo, e non da qualcosa di insito nell’economia di mercato. La recessione ha la sua origine negli anni di cattiva gestione monetaria e politiche interventiste sbagliate, dovute rispettivamente: alla Federal Reserve e al governo di Washington. Espansione… Leggi tutto

La Retorica alle Fondamenta del Capitalismo, e l’Etica alle Fondamenta di quella Retorica

Missing Image
«Non è dalla benevolenza del macellaio, del birraio o del fornaio, che noi ci aspettiamo la nostra cena, ma dal loro rispetto nei confronti del loro stesso interesse. Noi ci rivolgiamo, non alla loro umanità ma al loro amor proprio, e non parliamo loro delle nostre necessità ma della loro convenienza». Siamo ormai molto lontani da Adam Smith e la sua epoca, solo 250 anni fa queste parole tratte dal suo Ricchezza delle Nazioni sarebbero state considerate una verità palese. Nonostante la nostra mitologia riguardo i presunti auto-inganni dell’Età d’Oro della Cristianità, nessuno al tempo di Adam Smith si sarebbe… Leggi tutto

Del perché è inutile che la Federal Reserve si concentri sull’inflazione

Uno dei principali punti di riferimento per le banche centrali e per molti proponenti delle politiche monetarie è, al giorno d’oggi, l’idea di “prendere di mira valore di inflazione”. Alcune principali banche centrali in tutto il mondo, tra cui la Federal Reserve negli Stati Uniti, hanno fissato l’obiettivo dell’inflazione dei prezzi al due per cento. Il problema è che la cosa alla quale i banchieri centrali stanno mirando è un fantasma che non esiste. Forse possiamo meglio tentare di capire questo attraverso l’apprezzamento di alcuni degli scritti dei membri della Scuola Austriaca di Economia su questioni di teoria e politica… Leggi tutto

“Il socialismo liberale” è un’altra falsa utopia

Molte volte le cattive idee e fallite non muoiono, semplicemente riappaiono nei periodi di presupposta crisi sociale e politica, in un abito intellettuale leggermente diverso, e offrono “soluzioni” che solo aiuterebbero a realizzare alcuni tipi di crisi per i quali una volta affermano ancora di avere le risposte. Il socialismo nelle sue varie mutazioni “progressiste” rappresenta una delle soluzioni cosiddette leader del nostro tempo. L’ultima manifestazione di questo è apparsa il 24 agosto 2017 sulla Nuova Repubblica in un articolo online di John B. Judis (classe 1941 autore e giornalista americano) su: “Il socialismo di cui l’America ha bisogno ora”.… Leggi tutto

Giuramenti infranti e fiducia tradita

Sono stato fortunato a conoscere nel corso degli anni almeno alcuni dei leader intellettuali sia del movimento conservatore che del movimento libertario. Non sempre ho avuto modo di conoscere gli attivisti del movimento conservatore, ma ho conosciuto un certo numero di intellettuali e, tra questi, il più brillante è stato Erik von Kuehnelt-Leddihn. Anche Murray Rothbard (n.d.t. 1926-1995 economista, filosofo, politologo e storico americano) era molto intelligente e così Rousas Rushdoony (n.d.t. 1916-2001 filosofo e teologo calvinista americano). Ma erano intelligenti in una sola lingua. Ecco la voce di Wikipedia su Kuehnelt-Leddihn. Erik Maria Ritter von Kuehnelt-Leddihn (nato il 31… Leggi tutto

L’occidente è un’idea tascabile

Non tutti coloro che vanno in giro celebrando le grandi gesta dell’Occidente e condannando le sue distruzioni sono veri amici della libertà. Noi ne siamo a conoscenza almeno dal secolo scorso, quando l’acclamato storico tedesco Oswald Spengler scrisse la sua magistrale opera “Il declino dell’Occidente” (1919). Questo immenso tomo elogia per 800 pagine la magnificenza dell’arte Occidentale, delle scienze, della letteratura, del benessere, ma questa non è la sua tesi. Lo scopo di questo trattato fu di lanciare un oscuro avvertimento: l’Occidente dovrà essere riunito sotto un nuovo Cesarismo, e velocemente, prima che altre potenti tribù del mondo possano vincere… Leggi tutto

Lo stato del mercato del lavoro

Si parta da una situazione di mercato puro, cioè caratterizzato dall’assenza di costi arbitrari, sia diretti che indiretti. In un contratto di lavoro, entrambe le parti cercano di trarre il massimo vantaggio dall’esecuzione di questo contratto. L’oggetto di questo contratto concerne uno scambio: a fronte della sua prestazione lavorativa il lavoratore riceve in cambio un salario. Nel momento in cui le due parti si accordano, entrambe pensano di aver raggiunto un utile. Il tasso salariare, cioè la quantità di salario per unità di tempo, rappresenta il prezzo del lavoro. La domanda di lavoro è composta dalle richieste dai datori di… Leggi tutto

L’eurozona e le sue criticità

L’Euro è l’unica moneta avente corso legale stabilito in linea di principio nell’ambito del territorio dell’Unione Monetaria Europea. L’Eurozona e le sue criticità: punto primo La moneta unica europea è nata nel 1999 come semplice moneta di conto, ossia usata solo nell’ambito della contabilità di banche e imprese, ed è divenuta anche moneta di scambio tre anni più tardi, nel 2002. Una moneta unica a corso legale stabilito in linea di principio utilizzata da Stati differenti presenta vantaggi e svantaggi. Per quanto riguarda i vantaggi, possiamo così sintetizzare: Diminuzione dei costi di transizione: gli agenti economici all’interno di tutto il… Leggi tutto

Le tre fasi del diritto di proprietà

Mi pongo costantemente la domanda: perché abbiamo bisogno di questa blockchain (applicativo per il controllo delle attività umane e finanziarie) comunque? Ecco perché. Ogni società con una vivace vita commerciale esalta la proprietà privata come istituzione. La creazione di questa istituzione avviene in tre fasi. Tutte e tre sono essenziali. La prima tappa è quella di creare la proprietà privata stessa. Questo, solitamente, deriva dalla necessità di avere abbastanza da mangiare. Contrariamente ad ogni affermazione socialista, ciò non avviene attraverso il dettato magico o autoritario. Avrete bisogno di recinzioni per far crescere i prodotti della terra ed allevare gli animali… Leggi tutto