LearnLiberty – La fallacia della finestra rotta.

Il video di oggi ripropone la smentita di una tra le più diffuse fallacie in campo economico: il ritenere che una distruzione di capitale possa risolversi in un beneficio per la società tutta, poiché coinvolta a livello occupazionale dalla conseguente spesa di denaro necessaria alla riparazione del danno. Il Prof. Carden ricalca le orme di Frederic Bastiat ed Henry Hazlitt nel sottolineare la miopia di un simile ragionamento, in quanto considera soltanto la parte di realtà più evidente all’osservatore tralasciando invece quella meno visibile, ma altrettanto presente: il proprietario del capitale distrutto dovrà infatti destinare ulteriore denaro per la riparazione, rinunciando così ad usarlo per altri acquisti di merci e servizi. La società sarà allora più povera, non più ricca, nella misura del danno registrato.

LearnLiberty – Critica a “La storia di un fallimento”.

Nell’incertezza della congiuntura attuale si fa sempre più alta la voce di chi invoca un impiego più etico, onesto e mirato dei fondi pubblici destinati a privati ed imprese. Dietro questa convinzione sta l’errore di credere che sia in atto una sorta di perversione della democrazia, in cui il giusto processo di redistribuzione sia preda di una casta di privilegiati che da esso attinge fondi e sussidi a spese degli altri.

Learn Liberty – Lo scambio è un mutuo beneficio. Parte terza: la preservazione.

Terza ed ultima puntata del ciclo di lezioni brevi tenute dal Prof. Art Carden sui vantaggi del libero scambio. L'attenzione è qui posta su uno dei benefici apportati da quel più efficiente impiego di fattori di produzione che l'attività di scambio volontario consente: la possibilità cioè di utilizzare meno risorse per la produzione di una data quantità di merce. Lo scambio crea ricchezza anche perché libera risorse per altri scopi.

Learn Liberty – Lo scambio è un mutuo beneficio. Parte prima: la creazione di ricchezza

Tra i costi che un attore economico deve sostenere nel momento in cui opera in un ambiente scarso vi è la rinuncia a perseguire altri obiettivi; egli ricaverà un maggior profitto se perseguirà quello col minore costo opportunità. La specializzazione del lavoro e lo scambio volontario sono tra i fattori base che rendono possibile tale ottimizzazione e, di conseguenza, un impiego più efficiente di risorse.