Quello che Bill Gates ha detto di sbagliato sulle criptovalute

In un incontro con domande e risposte la scorsa settimana a Reddit (sito Internet di social news e di intrattenimento), il fondatore di Microsoft, Bill Gates ha accusato le criptovalute di aver causato “morti in modo abbastanza diretto”, riportando titoli come questo: “Bill Gates dice che le criptovalute causano morti”.

Ovviamente Gates si riferiva al fatto che le criptovalute facilitano l’acquisto di sostanze illegali sul mercato nero che a volte portano a morti per droga. Ha anche espresso preoccupazione per le conseguenze negative della caratteristica di anonimato delle criptovalute, vale a dire il riciclaggio di denaro, l’evasione fiscale e il finanziamento del terrorismo.

Come creatore del sistema operativo di maggior successo nella storia, Bill Gates dovrebbe sapere meglio di chiunque altro che un pezzo di software (o, nel caso di criptovalute, un sistema di pagamento basato su una nuova tecnologia) non può essere incolpato per l’uso che qualcuno fa di esso. Caricare criptovalute con morti per droga è paragonabile all’accusa Windows di causare il terrorismo perché i terroristi utilizzano il sistema operativo di Microsoft per archiviare documenti su come fabbricare le bombe.

La guerra alla droga

Lasciando da parte questo commento, Bill Gates ha fatto una osservazione: le criptovalute facilitano le transazioni anonime (con uno pseudonimo, per essere più precisi), minando la capacità dello Stato di far rispettare la legge in relazione ad alcune attività illegali. Tuttavia, questo non è necessariamente un aspetto negativo, almeno in alcuni casi.

Prendiamo il caso delle droghe. Negli Stati Uniti, la guerra alla droga sembra essere stata avviata dal presidente Nixon negli anni ’70 con più danni che benefici. Oltre ad una chiara violazione della libertà personale, il divieto ha contribuito ad aumentare le overdose di droga, rafforzando allo stesso tempo il ruolo dei cartelli violenti nei paesi produttori di droga.

Dal punto di vista economico, la guerra alla droga costa ai contribuenti circa 51 miliardi di dollari all’anno. Dall’inizio della guerra Leggi tutto