Quello che Bill Gates ha detto di sbagliato sulle criptovalute

In un incontro con domande e risposte la scorsa settimana a Reddit (sito Internet di social news e di intrattenimento), il fondatore di Microsoft, Bill Gates ha accusato le criptovalute di aver causato “morti in modo abbastanza diretto”, riportando titoli come questo: “Bill Gates dice che le criptovalute causano morti”.

Ovviamente Gates si riferiva al fatto che le criptovalute facilitano l’acquisto di sostanze illegali sul mercato nero che a volte portano a morti per droga. Ha anche espresso preoccupazione per le conseguenze negative della caratteristica di anonimato delle criptovalute, vale a dire il riciclaggio di denaro, l’evasione fiscale e il finanziamento del terrorismo.

Come creatore del sistema operativo di maggior successo nella storia, Bill Gates dovrebbe sapere meglio di chiunque altro che un pezzo di software (o, nel caso di criptovalute, un sistema di pagamento basato su una nuova tecnologia) non può essere incolpato per l’uso che qualcuno fa di esso. Caricare criptovalute con morti per droga è paragonabile all’accusa Windows di causare il terrorismo perché i terroristi utilizzano il sistema operativo di Microsoft per archiviare documenti su come fabbricare le bombe.

La guerra alla droga

Lasciando da parte questo commento, Bill Gates ha fatto una osservazione: le criptovalute facilitano le transazioni anonime (con uno pseudonimo, per essere più precisi), minando la capacità dello Stato di far rispettare la legge in relazione ad alcune attività illegali. Tuttavia, questo non è necessariamente un aspetto negativo, almeno in alcuni casi.

Prendiamo il caso delle droghe. Negli Stati Uniti, la guerra alla droga sembra essere stata avviata dal presidente Nixon negli anni ’70 con più danni che benefici. Oltre ad una chiara violazione della libertà personale, il divieto ha contribuito ad aumentare le overdose di droga, rafforzando allo stesso tempo il ruolo dei cartelli violenti nei paesi produttori di droga.

Dal punto di vista economico, la guerra alla droga costa ai contribuenti circa 51 miliardi di dollari all’anno. Dall’inizio della guerra Leggi tutto

Le tre fasi del diritto di proprietà

Mi pongo costantemente la domanda: perché abbiamo bisogno di questa blockchain (applicativo per il controllo delle attività umane e finanziarie) comunque? Ecco perché.

Ogni società con una vivace vita commerciale esalta la proprietà privata come istituzione. La creazione di questa istituzione avviene in tre fasi. Tutte e tre sono essenziali.

La prima tappa è quella di creare la proprietà privata stessa. Questo, solitamente, deriva dalla necessità di avere abbastanza da mangiare. Contrariamente ad ogni affermazione socialista, ciò non avviene attraverso il dettato magico o autoritario. Avrete bisogno di recinzioni per far crescere i prodotti della terra ed allevare gli animali ed i vicini li considerino inviolabili (i confini). L’usurpazione deve diventare una specie di tabù, come scrisse Sigmund Freud. Questa fase è necessaria per sfuggire alle condizioni primitive. Per le società mature, la proprietà privata deve essere scoperta come una tecnologia per affrontare il problema della scarsità.

La seconda tappa prevede la protezione di questa proprietà da parte di quelle persone che violerebbero la nuova norma, perché tali persone esisteranno sempre ed ovunque. Deve essere abbastanza efficace per impedire loro di prendere la tua roba. Le trappole, la vigilanza , i fossati, le minacce e le varie dimostrazioni di consapevolezza e di forza per essere in grado di mantenere ciò che è vostro, sono essenziali. Questa è la funzione originale di quello che viene spesso chiamato di polizia: fa parte del metodo con cui le persone possono contare, sul fatto della proprietà, come una caratteristica persistente della loro vita. Altrimenti, la creazione di ricchezza è impossibile.

La terza fase è la meno capita delle tre: avete bisogno di una tecnologia che obbliga il consenso sociale a quello che si considera come proprietà di proprietà. Ciò è necessario per ridurre i costi per assicurare la proprietà dall’invasione e creare un ambiente più stabile per l’aumento della vita commerciale. Le parole pronunciate dalla bocca possono lavorare su una Leggi tutto

Il denaro sarà digitale, ma sarà libero?

Il Bitcoin ci offre uno sguardo sul futuro del denaro – una forma di denaro puramente digitale che è individuale, privato, globale, e libero (non nel senso di gratuito). Il Bitcoin spesso è confrontato con il sistema bancario esistente, contrapponendo le sue proprietà futuristiche con il mondo lento, antiquato e obsoleto dei bonifici, degli assegni, degli “orari bancari” e delle limitazioni.

Ma il futuro non sarà una scelta tra il “denaro tradizionale” e la criptomoneta. Sarà invece una scelta tra due visioni in competizione della moneta digitale: una basata sulla libertà e sulla scelta, l’altra basata sul controllo e sulla sorveglianza, un sistema totalitario distopico di controllo cui nessuno può sfuggire.

Ora siamo al bivio tra queste due opzioni e siamo chiamati a scegliere il futuro del denaro con saggezza.

Il contante, gli assegni e altre forme di moneta tangibile gradualmente sono andati svanendo negli ultimi decenni. Ora ci stiamo spostando rapidamente verso una società senza contante dove tutto il denaro è solo digitale. Nel passato i pagamenti in contanti erano abituali e graditi; le transazioni a credito erano viste con sospetto. Ma da quando siamo entrati in una società basata sul debito, l‘anomalia è diventato il contante. La scritta ‘per tutti i debiti pubblici o privati’ (Ndt: si riferisce alle due frasi stampate sul dollaro, ‘noi confidiamo in dio’ e ‘questa banconota è mezzo legale di pagamento per tutti i debiti pubblici o privati’) non suona più vera. Oggi, se provi a comprare un’automobile in contanti, sarai trattato con estremo sospetto. Grandi quantità di contante vengono associate ad attività criminali e la dimensione di ‘grandi’ diventa ogni giorno più piccola. Questa è la maniera con cui arrivare ad una società senza contanti: rendere il contante sospetto in sé, quindi criminale.

La transizione dal contante al denaro digitale non è solo un cambiamento di forma. È un passaggio da transazioni che sono private, da persona a persona e … Leggi tutto