Individualismo, collettivismo e altre etichette nebulose

Immaginate la persona che sto per descrivervi. Crede che tutti gli individui debbano essere liberi di fare ciò che non costituisce aggressione verso terzi e quindi vede con favore la proprietà privata, mercati liberi globali, libertà di contratto, libertà civili e tutte quelle idee che ricadono sotto l’etichetta di libertarismo (o anche liberalismo). Ovviamente questa persona non è uno statalista. Ma è un individualista e capitalista oppure si tratta di un socialista collettivista?