Se non ora… quando?

In questi giorni di “attacco” all’Italia, da più parti si è lanciato l’appello per un governo di unità nazionale o alternativamente per un governo tecnico, che si faccia carico di riforme impopolari, riduca la spesa pubblica e tranquillizzi i mercati prima che la “speculazione” ci colpisca ancora più duramente. L’idea è che un governo politico “normale” non potrebbe mai approvare questi provvedimenti perchè correrebbe il rischio, assai concreto, di trovarsi poi punito in una consultazione elettorale successiva.
Ora, che un governo “di responsabilità nazionale”, formato dagli stessi personaggi che negli ultimi anni hanno sfruttato i bassi tassi di interesse sul debito concessi dall’ingresso nell’euro non per risanare i conti pubblici ma per dilatare ulteriormente la spesa, riesca ora a fare le tanto agognate “riforme”, mi sembra tanto un wishful thinking degno di quello dei liberali che si ostinano ad appoggiare il Pdl e sognare una “rivoluzione liberale” nonostante 17 anni di delusioni e prese in giro.
Questi politicanti, che tanto bene hanno saputo “vivere alle spalle di tutti gli altri”, parafrasando Bastiat, non solo non hanno la volontà ma nemmeno le competenze per salvare questo paese dal baratro in cui l’hanno cacciato.
La soluzione è un governo tecnico quindi? Magari nominato dal Presidente della Repubblica ed appoggiato esternamente da tutte le forze politiche?
L’idea di un governo degli ottimati o di un dittatore illuminato che, come Cincinnato, lasci il suo orticello per salvare la Patria e poi se ne torni a casa finito il lavoro è tanto romantica quanto ingenua. Nessun governo sarà mai solo “tecnico” – nel decidere la direzione verso la quale indirizzare le riforme, si compie necessariamente una scelta politica – ed è bene che gli elettori siano consapevoli di quali idee politiche siano promotori. Vi fidereste poi voi di “tecnici” che fino a qualche anno fa dicevano di non preoccuparsi del debito pubblico perchè non ve ne era motivo? Oppure che dichiaravano che l’Italia avrebbe “sofferto
Leggi tutto