Statalismo: una immensa trappola per salmoni

OmnipotentGovernment2La trappola per salmoni (nota anche come rete da posta fissa) è un marchingegno utilizzato per catturare i salmoni, mentre sono intenti a ritornare nei luoghi d’origine, nei letti di ghiaia dei corsi d’acqua interni, caratterizzati da acque poco profonde. Queste trappole erano regolarmente utilizzate nello Stato di Washington e nell’Oregon, fino a che non vennero considerate fuori legge – rispettivamente nel 1934 e nel 1926 –  e in Alaska sino al 1959, anno in cui, anche qui, subirono la messa al bando. Si caratterizzavano per essere dei sistemi altamente efficienti nella pesca del salmone, che vennero proscritti, in ultima analisi, solo perché altri pescatori, impegnati nella stessa attività con metodologie ed attrezzi alternativi e concorrenti, unitamente ai gruppi di pescatori sportivi, hanno esercitato un maggior peso politico.

Le trappole potevano essere costruite in vari modi, ma una tipologia piuttosto diffusa era costituita da una particolare disposizione, congegnata con cura, di reti o di reti metalliche fissate a dei pali conficcati nel terreno, di solito poste a poca distanza dalla riva, lungo le vie di migrazione osservate dai salmoni nel loro viaggio di ritorno. Il “passaggio obbligato” si sostanziava in una fitta barriera di reti, lunga spesso diverse centinaia di metri, estesa su uno specchio d’acqua caratterizzato da acque dalla profondità via via crescente, e posta in una direzione approssimativamente perpendicolare alla linea di costa. Dopo essersi imbattuti nel condotto, i salmoni nuotavano lungo di esso verso la riva, nel “cuore” più esterno della struttura, un reticolo di reti disposto a forma di V semichiusa; procedevano verso quell’unica direzione imposta, infilandosi nel “cuore” interno della trappola, un altro reticolato a forma di V, dal quale era pressoché impossibile evadere: visto che l’unica via di fuga era costituita dallo stretto budello attraverso il quale  i pesci erano entrati. (Alcune trappole non erano però dotate di questo “cuore” interno). Dal “cuore” interno, i salmoni, determinati a proseguire nel loro tragitto, per via … Leggi tutto

La mano che arraffa: quella dello stato

Per poter valutare l’espansione senza precedenti che lo Stato democratico moderno ha registrato in Europa, è utile ricordare l'affinità storica tra due movimenti che emersero alla sua nascita: il liberalismo classico e l’anarchismo. Entrambi questi movimenti furono motivati dall'ipotesi, rivelatasi poi errata, che il mondo si stesse incamminando verso un'era di indebolimento dello Stato. Ma mentre il liberalismo propendeva per uno stato minimo che governasse i cittadini in modo quasi impercettibile, lasciando loro la libertà di condurre i loro affari in santa pace, l’anarchismo, al contrario, auspicava la dissoluzione totale dello Stato.