Statalismo: una immensa trappola per salmoni

OmnipotentGovernment2La trappola per salmoni (nota anche come rete da posta fissa) è un marchingegno utilizzato per catturare i salmoni, mentre sono intenti a ritornare nei luoghi d’origine, nei letti di ghiaia dei corsi d’acqua interni, caratterizzati da acque poco profonde. Queste trappole erano regolarmente utilizzate nello Stato di Washington e nell’Oregon, fino a che non vennero considerate fuori legge – rispettivamente nel 1934 e nel 1926 –  e in Alaska sino al 1959, anno in cui, anche qui, subirono la messa al bando. Si caratterizzavano per essere dei sistemi altamente efficienti nella pesca del salmone, che vennero proscritti, in ultima analisi, solo perché altri pescatori, impegnati nella stessa attività con metodologie ed attrezzi alternativi e concorrenti, unitamente ai gruppi di pescatori sportivi, hanno esercitato un maggior peso politico.

Le trappole potevano essere costruite in vari modi, ma una tipologia piuttosto diffusa era costituita da una particolare disposizione, congegnata con cura, di reti o di reti metalliche fissate a dei pali conficcati nel terreno, di solito poste a poca distanza dalla riva, lungo le vie di migrazione osservate dai salmoni nel loro viaggio di ritorno. Il “passaggio obbligato” si sostanziava in una fitta barriera di reti, lunga spesso diverse centinaia di metri, estesa su uno specchio d’acqua caratterizzato da acque dalla profondità via via crescente, e posta in una direzione approssimativamente perpendicolare alla linea di costa. Dopo essersi imbattuti nel condotto, i salmoni nuotavano lungo di esso verso la riva, nel “cuore” più esterno della struttura, un reticolo di reti disposto a forma di V semichiusa; procedevano verso quell’unica direzione imposta, infilandosi nel “cuore” interno della trappola, un altro reticolato a forma di V, dal quale era pressoché impossibile evadere: visto che l’unica via di fuga era costituita dallo stretto budello attraverso il quale  i pesci erano entrati. (Alcune trappole non erano però dotate di questo “cuore” interno). Dal “cuore” interno, i salmoni, determinati a proseguire nel loro tragitto, per via … Leggi tutto

Carlo Ponzi, alias lo Zio Sam

Carlo “Charles” Ponzi era un truffatore Ponziche potremmo definire il Bernie Madoff della sua epoca. Per due anni, dal 1918 al 1920, vendette un sogno impossibile: un investimento che rende ai sottoscrittori il 50% in 45 giorni; pagava i vecchi investitori con il denaro dei nuovi investitori. Questo schema è stato imitato sin da allora.

Tutti gli schemi di Ponzi si caratterizzano per cinque elementi:

  1. La promessa di rendimenti di entità statisticamente impossibile;
  2. Una descrizione dell’investimento che non ha alcun senso economico;
  3. Investitori avidi che pretendono qualcosa in cambio di niente;
  4. Una volontaria sospensione dell’incredulità da parte degli investitori;
  5. La furente opposizione degli investitori alla esposizione pubblica a seguito delle indagini.

Stranamente, molti schemi di Ponzi contengono anche un sesto elemento: la riluttanza del truffatore a smettere e scappare finché è ancora in tempo. Bernie Madoff è l’esempio supremo, ma fu Ponzi stesso ad inaugurare la tradizione.

Lo schema, una volta avviato, procede verso la sua fine matematicamente inevitabile. Sin dal giorno in cui è concepito, è destinato a fallire. Eppure anche il truffatore che lo architetta crede di poterlo far funzionare ancora per un anno, un mese o un giorno. Il progettista dello schema è intrappolato nella sua stessa retorica: sviluppa dipendenza dalle sue stesse bugie. Non riesce a prendere i soldi e scappare.

Questo mi conduce ad una serie di conclusioni. Siccome tutti gli schemi di Ponzi sono caratterizzati da obiettivi statisticamente impossibili, avidità diffusa, sospensione dell’incredulità e resistenza alla pubblica esposizione, allora:

Tutto il sistema bancario a riserve frazionarie è uno schema di Ponzi;

tutte le banche centrali sono schemi di Ponzi;

tutti i programmi pensionistici statali sono schemi di Ponzi;

tutta la medicina statale è uno schema di Ponzi;

tutti gli imperi sono schemi di Ponzi;

tutta l’economia keynesiana è uno schema di Ponzi.

Però c’è una differenza tra uno schema di Ponzi privato e uno schema di Ponzi statale. Uno schema privato si basa … Leggi tutto

Altre bugie sulle vostre tasse

Nel 1936, il Governo americano iniziò a far circolare una serie di pamphlet divulgativi sul nuovo programma di Sicurezza Sociale e le relative imposte. Inizialmente, l'aliquota era fissata al 2%; sarebbe cresciuta al 3% nel 1949 senza ulteriori aumenti addizionali (stando al governo)

Testare la Previdenza Sociale

Lo schema di Ponzi, rappresentato dal welfare, raggiungerà i politici: raggiungerà tutti coloro sul libro paga dell'assistenza pubblica. In tutto il mondo Occidentale, questo è statisticamente inevitabile.