Non c’è via di fuga dall’euro?

Come ho discusso di recente, i costi e i rischi di mantenere il sistema dell’eurozona sono già immensi e crescenti. Esiste una via d’uscita? Intuitivamente, uscire dall’euro dovrebbe essere facile come esservi entrati. Unirsi e lasciare il club dovrebbe essere altrettanto semplice. Lasciarlo equivarrebbe semplicemente a disfare ciò che è stato fatto prima. Infatti, molti articoli popolari discutono delle prospettive di un’uscita di paesi come la Grecia o la Germania.[1] Tuttavia, altre voci hanno giustamente sostenuto che esistono problemi importanti. Alcuni autori sostengono addirittura che questi problemi renderebbero l’uscita dall’euro praticamente impossibile. Così, Eichengreen (2010) afferma, “La decisione di aderire alla zona euro è effettivamente irreversibile.” Allo stesso modo, Porter (2010) sostiene che i grandi costi di un abbandono dell’eurozona lo renderebbero altamente improbabile. Qui di seguito affrontiamo questi presunti problemi annessi a un’uscita dall’euro.

Problemi Legali

Il Trattato di Maastricht non prevede un meccanismo d’uscita dall’Unione Monetaria Europea (UME). Così, diversi autori sostengono che l’uscita dall’euro costituirebbe una violazione dei trattati (Cotterill 2011, Procter and Thieffry 1998, Thieffry 2011, Anthanassiou 2009).[2] In un documento di lavoro della BCE del 2009 Anthanassiou sostiene che un paese che esce dall’UME dovrebbe lasciare anche l’Unione Europea. Poiché il Trattato di Lisbona consente la secessione dall’Unione Europea, il ritiro dall’UE sarebbe l’unico modo per sbarazzarsi dell’euro.

La soluzione a questo problema giuridico potrebbe essere l’uscita sia dal dell’UME che dall’UE con un immediato rientro nell’UE. Questa procedura può essere negoziata in anticipo. Nel caso di un contribuente netto al bilancio dell’UE come la Germania, il paese probabilmente non avrebbe nessun problema a farsi riammettere immediatamente nell’Unione Europea.

In ogni caso, il riferimento al Trattato di Maastricht quando si discute della possibilità giuridica di uscita è intrigante, perché il Trattato di Maastricht, in particolare la “clausola che proibisce i salvataggi,” è stato violato con i salvataggi di Grecia, Irlanda e Portogallo. In termini pratici, infatti, il Fondo Europeo di Stabilità Finanziaria serve a garantire … Leggi tutto